menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contributi alle famiglie e sgravi Irap, via libera alla legge

In tempi brevi la Provincia erogherà un contributo emergenziale e una tantum a favore delle famiglie trentine e applicherà una nuova riduzione dell'Irap già nel 2012. Un'iniezione di denaro pari a 30 milioni di euro

Il disegno di legge che prevede interventi a sostegno del sistema economico e delle famiglie è stato approvato oggi pomeriggio con 29 voti favorevoli (compresi Pdl, Civica e Amministrare il Trentino) e 5 astenuti (i consiglieri della Lega Nord Trentino). In tempi brevi la Provincia erogherà quindi un contributo emergenziale e una tantum a favore delle famiglie trentine, e applicherà una nuova riduzione dell’Irap già nel 2012, nella misura di 0,5 o 0,2 punti a seconda dell’impatto prodotto dall’aumento di tasse e imposte nei diversi settori economici. Un’iniezione di denaro pari a 30 milioni di euro. 

Nella fase di discussione e di voto dell’articolato, la maggioranza ha provveduto a sopprimere gli articoli 3, 4 e 5 del disegno di legge uscito dalla Commissione, in quanto riguardavano la materia del sostegno specifico alle imprese, che per accordo politico si è deciso com’è noto di rinviare a un successivo disegno di legge (il ddl 307/XIV, depositato da Lorenzo Dellai proprio oggi). Tecnicamente, si è votato per il mantenimento degli articoli 3, 4 e 5 e l’esito è stato quindi negativo: 21 i contrari, astenuta la minoranza (favorevole Alessandro Savoi), con il risultato che la legge approvata sarà composta di 6 articoli e non di 9. Respinta una serie di emendamenti proposti dalle opposizioni, ma accolto all’unanimità e con parere favorevole della Giunta Dellai l’emendamento 1 di Franca Penasa all’articolo 7: prevede che “a richiesta la Giunta fornisce dati e informazioni relativi all’attuazione della legge alla Commissione”. 
 
In sede di dichiarazione di voto finale sul disegno di legge, Rodolfo Borga ha detto il sì senza riserve del Pdl per lo sgravio Irap, mentre resta il dissenso sulle modalità di utilizzo dei fondi destinati a sostenere le famiglie (si voleva un abbattimento dell’Imu). Per la Lega Nord Trentino, Franca Penasa ha annunciato astensione perché “non si può dire no a interventi comunque a beneficio delle famiglie”, pur essendo il gruppo d’accordo solo con l’articolo 6 e in dissenso invece sulla formulazione di tutti gli altri e di una legge troppo indefinita, che rimette al parametro Icef la misurazione della sua effettiva bontà. Marco Sembenotti  s’è detto a sua volta favorevole, anche se molto tiepido sulle modalità del contributo una tantum alle famiglie.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento