menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Conti della Lega sequestrati anche in Trentino. Fugatti: "Si vuole affossare il partito"

Sequestrati anche i 7.000 euro della Lega Trentino. Domenica c'è l'appuntamento di Pontida, Fugatti: "Ci sono i pullman da pagare, come facciamo?"

Conti della Lega Nord "azzerati", anche in Trentino. La decisione è stata presa dai giudici del Tribunale di Genova insieme alla  condanna di primo grado per illecito uso di fondi pubblici a carico di Umberto Bossi, del  figlio Renzo e  dell'allora tesoriere del partito Francesco Belsito. Il segretario del Carroccio Matteo Salvini parla di "attacco alla democrazia" e dello stesso avviso è Maurizio Fugatti segretario della Lega Nord Trentino che, ricorda, "tecnicamente è un ente diverso dal partito nazionale".

"Sul conto avevamo 7-8.000 euro - spiega Fugatti - derivanti da contributi volontari degli eletti  e dei  militanti: negli ultimi due anni non abbiamo ricevuto versamenti dalla Lega nazionale. Ieri ci siamo ritrovati per deliberare alcuni pagamenti ai fornitori e ci siamo  accorti che il saldo era zero. Non abbiamo ricevuto nessun tipo di comunicazione dall'autorità giudiziaria. Sappiamo che sono stati sequestrati alcuni conti legati a sedi del partito in Liguria ed in Emilia, e che il procedimento è in corso in Veneto ed in Friuli. Un provedimento del genere significa affossare un partito, anche in vista delle provinciali in Trentino. E' la prima volta che succede una cosa del genere nei confronti di un partito, è evidente che c'è un progetto da parte di una scheggia impazzita della magistratura".

"In Italia nessuno è colpevole fino alla condanna definitiva - prosegue Fugatti - siamo  conviinti che,  per quanto  riguarda la persona di Umberto Bossi, tutto  si risolverà per il meglio. Con un'assoluzione in secondo grado i conti potrebbero sbloccarsi, ma nel frattempo?". Domenica c'è l'appuntamento annuale a Pontida, ed anche dal Trentino sono stati organizzati pullman per portare in trasferta gli attivisti. "Come facciamo a pagare i pullman? Chiederemo uno sforzo maggiore ai nostri militanti..."
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento