Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Polemica in consiglio per l'assenza di Bisesti. La replica: "Ero a scuola"

Le opposizioni attaccano l'assessore: "Dov'era mentre discutevamo i ddl di sua competenza?". L'esponente della giunta all'inaugurazione di un istituto a Folgaria

Un botta e risposta dai toni piuttosto polemici quello che ha visto protagonista l'assessore provinciale all'istruzione Mirko Bisesti nella giornata di martedì 12 ottobre. L'opposizione ha attaccato l'esponente della giunta per la sua assenza nella seduta della V commissione, dove c'erano in discussione quattro disegni di legge sulla scuola. Nel pomeriggio, è arrivata la replica dello stesso Bisesti, impegnato a Folgaria per l'inaugurazione di una nuova scuola secondaria di primo grado.

In consiglio, quattro sono stati i provvedimenti in discussione: il testo unificato del ddl 15 di Filippo Degasperi (Onda Civica) e del ddl 24 di Sara Ferrari (Pd) in merito all’autonomia e alla governance della scuola (organi di istituto, dirigente, consulte, sovrintentendenza); il ddl 92 proposto da Lucia Coppola (Misto-Europa Verde) per stralciare dalla legge provinciale del 2021 una norma che affida a privati la sorveglianza durante mensa e ricreazione; il ddl 95, ancora di Coppola, che introduce la previsione di un esonero per un docente che così possa assumere in ogni scuola il ruolo di referente dell’educazione ambientale; il ddl 111 di Vanessa Masè (La Civica) che punta ad eliminare dalla legge provinciale sulla scuola il riferimento agli ambiti territoriali per la mobilità del personale insegnante.

"Stamane durante la seduta della V commissione si è reso manifesto, per chi ancora non se ne fosse reso conto, che le proposte del Consiglio provinciale in tema di scuola sono l’ultimo dei pensieri di questa Giunta" scrivono i consiglieri di opposizione Degasperi, Ferrari e Coppola.

"Erano previste le audizioni su ben quattro disegni di legge da parte di componenti importanti come le famiglie, il Consiglio del sistema educativo, i genitori oltre a dirigenti scolastici e sindacati. Peccato che ad ascoltare interventi interessanti e costruttivi a fare le veci della Giunta ci fosse la Sovrintendente anziché l’assessore Bisesti. Non è certo al ruolo della sovrintendente che spetta portare le considerazioni politiche, ma abbiamo constatato ancora una volta che non svolge una funzione indipendente come auspicavamo" continuano i tre.

"Ero proprio a scuola" la replica dell'assessore Bisesti, presente a Folgaria all'inaugurazione della scuola secondaria di primo grado 'Pia Rella', per la quale sono appena terminati i lavori di adeguamento sismico per un investimento di circa 4 milioni di euro.

scuola folgaria-2

"Per dare una testimonianza diretta dell’importanza che questa Giunta attribuisce al sistema formativo e quindi alle strutture oltre che ai programmi, in un momento tra l’altro in cui occorre dare ancora più fiducia a chi la scuola la deve vivere appieno, in presenza e in sicurezza come in Trentino siamo riusciti a fare" continua Bisesti, che poi in merito ai lavori di commissione ribatte: "Lo dico nella consapevolezza di aver già fornito ai consiglieri, proprio nelle precedenti sedute alle quali ho preso parte, il parere a tre dei quattro provvedimenti in esame ed aver avuto un primo scambio a riguardo del quarto ddl aperto proprio nella scorsa seduta".

"Il fatto poi che a sostituire l’assessore stamani fosse la sovrintendente scolastica non fa che confermare la scelta di trattare il tema attraverso figure istituzionalmente importanti e rappresentative: spero che almeno questo non venga messo in dubbio" conclude l'assessore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica in consiglio per l'assenza di Bisesti. La replica: "Ero a scuola"

TrentoToday è in caricamento