menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consiglio riduce il compenso alla Commissione dei Dodici

Deliderata all'unanimità dal Consiglio provinciale, interrotto dalle proteste dei manifestanti contro i vitalizi, la modifica del regime dei compensi per la Commissione dei Dodici. Da 15mila a 9mila euro e solo partecipando ad almeno 3 riunioni l'anno

Il Consiglio provinciale ha modificato il regime dei compensi ai commissari della Commissione dei Dodici. La deliberazione del Consiglio - approvata all'unanimità - modifica il regime dei compensi ai commissari, facendo in modo che decorrano non dalla loro nomina, ma dalla prima riunione effettiva della Commissione, e purché si sia partecipato ad almeno 3 riunioni in un anno. Viene cancellata l'indennità se il commissario ne riceve già altra (o vitalizio) per incarico politico. L'entità dell'assegno viene poi ridotta da 15.500 a 9.400 euro annui lordi. Si prevede il rimborso per spese di viaggio legate alle sedute della Commissione e incontri preparatori formalmente convocati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento