rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023
Politica

Concorso scuola: l’esito dell’interrogazione del consigliere Manica

Il dem: “Bisesti ha detto che il servizio negli istituti provinciali sarà un requisito utile. Vigilerò”

“Nei giorni scorsi il mondo della scuola aveva espresso preoccupazione in merito al concorso straordinario trentino a carattere abilitante provinciale, che a detta del Dipartimento della conoscenza della Provincia Autonoma di Trento dovrebbe essere pubblicato entro il dicembre prossimo. La preoccupazione era dettata dal fatto che tra i requisiti per partecipare al concorso c’era l’aver prestato almeno tre anni di servizio d’insegnamento nelle istituzioni scolastiche provinciali o del sistema nazionale di istruzione tra l’anno scolastico 2013/2014 e 2020/2021, ma nel bando quadro già pubblicato lo scorso anno pareva non essere considerato il servizio svolto nella formazione professionale trentina, cosa che era invece prevista nel concorso abilitante provinciale del 2012”.

È con queste parole che il consigliere provinciale del Pd Alessio Manica commenta la propria interrogazione alla Giunta, con la quale ha sollecitato la considerazione, ai fini della partecipazione al concorso abilitante, anche dell’esperienza maturata nella formazione provinciale.

bisesti-6

“L’assessore Mirko Bisesti ha risposto che il servizio prestato negli istituti formativi provinciali sarà considerato quale requisito utile ai fini del concorso. Evidentemente le perplessità sollevate hanno fatto correggere il tiro. Questa è una notizia positiva e sarà mia cura monitorare le prossime fasi di pubblicazione del bando per verificare che quanto affermato trovi conferma nella pratica” il commento di Manica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso scuola: l’esito dell’interrogazione del consigliere Manica

TrentoToday è in caricamento