menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svastica e coro SS, Civica Trentina: "I nostri valori sono moderati"

Dopo le polemiche, e le dimissioni, Civica Trentina prende le distanze. Il partito però non poteva non sapere, prima di dare l'ok alla candidatura di Marika Poletti

"I nostri sono valori di un centrodestra moderato, legato alla nostra terra ed alla nostra tradizione". Così Civica Trentina, lista di maggioranza con il centrodestra di Maurizio Fugatti, prende le distanze dal caso Marika Poletti. L'ormai ex Capo gabinetto dell'assessore provinciale Mattia Gottardi ha fatto parlare di sè la stampa locale e nazionale per una svastica tatuata sul polpaccio destro ed un video postato su youtube nel 2009 in cui inneggia al Terzi Reich.

Dopo la bufera la diretta interessata ha rassegnato spontaneamente le dimissioni. I partito però ora prende le distanze ricordando che la nomina "rientra nelle competenze esclusive dell'assessore, Civica Tretina non è mai stata coinvolta". Come dire: non è stata una nostra decisione, colpa di Gottardi. La decisione di candidare Poletti e Gottardi alle elezioni provinciali però è sicuramente interna al partito: i due, dopo aver lasciato Fratelli d'Italia, sono approdati alla Civica a pochi mesi dalle elezioni.

Ora, dopo che il caso ha occupato le cronache politiche nazionali, Civica Trentina ricorda: "Le nostre idee ed i nostri valori, che ci ha lasciato in eredità Rodolfo Borga, sono quelli autonomisti di un centrodestra moderato, legato ai valori della nostra terra e della nostra tradizione, formato da amministratori locali seri, concreti, capaci e responsabili". Impossibile, però, non sapere che idee e che valori avesse la candidata Poletti, più volte balzata all'onore delle cronache per uscite infelici e "nostaògiche". Di certo non moderate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento