rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica

Case sugli alberi, a due anni dalla legge approvato il regolamento

Il regolamento individua le aree adatte alla realizzazione di questa nuova tipologia di alloggi in cui la provincia di Trento fa da apripista per le altre regioni italiane

Case sugli alberi: via libera al regolamento che disciplina la costruzione di case sugli alberi, introdotta nell'estate del 2013 con una modifica alle norme esistenti in materia di campeggi, proposta dall'allora consigliere provinciale Mauro Delladio. Il regolamento individua le aree adatte alla realizzazione di questa nuova tipologia di alloggi in cui la provincia di Trento fa da apripista per le altre regioni italiane. Nello specifico, si potranno prevedere realizzazioni ex novo oppure unità abitative che integrino le strutture ricettive esistenti (in aree situate ad una distanza massima di 200 metri).

Bruno Grisenti, per l'Ordine degli agronomi ha sollevato due osservazioni di natura applicativa: da una parte l'applicazione del vincolo idrogeologico e dall’altro, se si parla di fatto di costruzioni sull’albero (dunque mutevoli nel tempo), si ravvisa la necessità di introdurre adeguati accorgimenti con riferimento all’esistenza stessa dell’albero. 

L’architetto Raffaele Cetto, per l'Ordine degli architetti ha replicato a Grisenti osservando che le norme non prevedono ancoraggio sugli alberi e dunque l’albero rimarrebbe intatto. L’analisi da parte dell’Ordine si è soffermata su alcuni aspetti che andrebbero precisati meglio: il terreno su cui realizzare unità integrative per esempio, deve essere pertinenza della struttura? Il numero massimo del 20% di posti letto è riferito ai numeri complessivi o a quelli che si andrebbero a realizzare?

L’ingegnere Valentina Eccher, consigliera dell'Ordine, ha osservato che la materia impone di avere meno vincoli possibili dal punto di vista architettonico, per rendere gli eventuali progetti interessanti. Rimane dubbia la previsione dei servizi igienici (prevista dal Regolamento), che in strutture di questo tipo solitamente vengono centralizzati in un’ottica di sostenibilità ambientale. Allo stesso modo, per la natura stessa di queste originali strutture, i concetti di sicurezza andrebbero ammorbiditi pena l’impossibilità di realizzare progetti originali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case sugli alberi, a due anni dalla legge approvato il regolamento

TrentoToday è in caricamento