Caos Upt sull'incompatibilità di Mellarini

Sull'ufficializzazione del neo-segretario eletto pende il no dei dellaiani alla rimozione dallo statuto dell'incompatibilità tra la carica di assessore provinciale e quella si segretario. Mellarini potrebbe rinunciare all'assessorato. Lunedì 22 febbraio il parlamentino

All'interno dell'Unione per il Trentino la tensione e la confusione restano sopra i livelli di guardia. Dopo l'annullamento all'ultimo minuto del parlamentino previsto per lunedi 15 febbraio, le sorti della segreteria sono state rimandate di una ettimana a lunedì 22. Sul tavolo il nodo dell'incompatibilità con l'elezione di Tiziano Mellarini a segretario dell'Unione e la sua carica di assessore provinciale. In un primo momento si era pensato di votare una modifica allo statuto del partito per consentire a Mellarini di fare anche il segretario, ma l'ala dellaiana si è opposta minacciando la scissione. Le opzioni al vaglio per il neo-segretario sono diverse: indire un nuovo congresso oppure rinunciare al suo posto in giunta provinciale ristabilendo l'ordine all'interno dell'Upt e della coalizione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento