menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lorenzo Baratter

Lorenzo Baratter

Accordo pre elettorale con gli Schützen: indagati sentiti in Procura

La Procura si riserverà ora alcuni giorni per valutare quanto dichiarato in sede di interrogatorio dagli indagati. La Procura potrebbe chiedere al Giudice l'archiviazione del procedimento, oppure decidere invece per la richiesta di rinvio a giudizio

E' stato sentito oggi in Procura a Trento l'ex capogruppo provinciale trentino del Patt Lorenzo Baratter, indagato insieme al comandante degli Schuetzen, Paolo Dalprà, e al vicecomandante, Giuseppe Corona, per violazione della legge elettorale. Alla base dell'inchiesta, coordinata dal procurato capo di Trento Giuseppe Amato, un presunto accordo pre elettorale datato 2013 riguardante il versamento di 500 euro al mese alla Federazione degli Schuetzen in caso di elezione in Consiglio provinciale. La Procura si riserverà ora alcuni giorni per valutare quanto dichiarato in sede di interrogatorio dagli indagati. Una decisione potrebbe essere presa già all'inizio della prossima settimana, le ipotesi sono che la Procura chieda al Giudice l'archiviazione del procedimento, oppure che si decida invece per la richiesta di rinvio a giudizio. Baratter, difeso dall'avvocato Nicola Canestrini, respinge ogni addebito. AGGIORNAMENTO: Baratter prosciolto, Corona e Dalprà assolti. La Corte d'Appello: "Non ci fu corruzione elettorale"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
  • Meteo

    Nevica sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Addio alla Rosetta: Levico perde una nonna speciale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento