Appalti pubblici: Trento e Bolzano verso una normativa comune

Una normativa comune per incentivare le realtà della provincia confinante rispetto a quelle extra-regionali negli appalti pubblici: non solo opere strutturali, ma anche forniture di beni e servizi. Il primo passo ieri con la firma del protocollo d'intesa

Trento e Bolzano verso normative comuni sugli appalti pubblici: non solo opere strutturali, ma anche forniture e servizi. Il primo passo è stato compiuto ieri con la firma di un protocollo d'intesa da parte del presidente della provincia autonoma di Bolzano Arno Kompatscher e l'assessore alle infrastrutture e all'ambiente della provincia autonoma di Trento mauro Gilmozzi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli obiettivi dell'accordo figurano la semplificazione degli iter burocratici per tutti gli appalti pubblici, l'intento di favorire la filiera corta e quindi le realtà regionali (in modo che la provincia confinante sia preferita a realtà extra-regionali), la salvaguardia dell'ambiente e le esigenze occupazionali territoriali. Al protocollo d'intesa seguirà la formazione di un Tavolo tecnico composto dai dirigenti delle due province competenti per ciascun ambito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in A22, la vittima è Mirko Bertinazzo

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento