Politica

Garante dei detenuti, il Consiglio trova l'accordo: nominata Antonia Menghini

Antonia Menghini, unica candidata e nome condiviso anche da una parte delle minoranze, è la nuova garante dei diritti dei detenuti, nominata con 26 voti favorevoli e 3 schede nulle su 29 votanti

Antonia Menghini, unica candidata e nome condiviso anche da una parte delle minoranze, è la nuova garante dei diritti dei detenuti, nominata con 26 voti favorevoli e 3 schede nulle su 29 votanti. Il "garante dei diritti dei detenuti", è previsto dalla legge 5 approvata nel giugno scorso dal Consiglio provinciale. La normativa stabilisce che la persona individuata deve possedere una "qualificata competenza ed esperienza professionale almeno quinquennale in ambito penitenziario o nel campo delle scienze giuridiche, delle scienze sociali o dei diritti umani, anche come rappresentante di associazioni o formazioni sociali". Secondo l'articolo 6, in prima applicazione di questa legge istitutiva anche del garante dei minori, il Consiglio provinciale nomina solo il garante dei diritti dei detenuti, che rimane in carica fino alla scadenza del mandato del difensore civico attuale e che potrà essere rieletto per la successiva legislatura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Garante dei detenuti, il Consiglio trova l'accordo: nominata Antonia Menghini

TrentoToday è in caricamento