menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Approvata la legge sulle bonifiche dall'amianto

Il Consiglio provinciale ha approvato a larga maggioranza, con 4 voti di astensione espressi dalla Lega Nord, il testo unificato dei disegni di legge proposti che prevedono la bonifica e lo smaltimento in tutto il Trentino

Il Consiglio provinciale ha approvato a larga maggioranza, con 4 voti di astensione espressi dalla Lega Nord, il testo unificato dei disegni di legge proposti da Michele Nardelli e Claudio Eccher che prevedono la bonifica e lo smaltimento dell'amianto in tutto il Trentino. 

Tutte le valli e i comuni trentini sono interessati al problema e i primi rilievi che emergono dalla mappatura in corso relativa alle coperture in cemento-amianto sul territorio provinciale stimano una superficie di quasi duemilionisettecentomila metri quadrati, senza calcolare che quello che si può monitorare dalle rilevazioni aeree ci garantisce una copertura relativa ai 2/3 della superficie totale, escludendo le piccole superfici (inferiori ai 15 mq). 
 
Le valli dove la presenza è più estesa sono la Vallagarina, la Valle dell'Adige, l'Alto Garda e le Giudicarie. Le cronache (e alcune ricerche mirate) hanno evidenziato singoli casi di insorgenza di malattie dovute all'esposizione all'amianto che hanno avuto un seguito giudiziario, cause intentate dalle famiglie dei lavoratori che sono morti di Mesotelioma in Trentino. Il più eclatante è quello relativo alla Valle di Ledro.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento