menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto Caproni: 4,5 milioni di contributi in quattro anni

Le poche entrate autonome(le tariffe aeroportuali legate ai movimenti di aerei) non possono sostenere, ad esempio, i costi dei sei addetti alla torre di controllo che garantiscono il servizio di elisoccorso

In quattri anni - dal 2008 al 2011 - l'aeroporto Caproni di Mattarello è costato alla Provincia 4 milioni e 153 mila euro, tra spese per investimenti e costi di gestione.

I dati sono stati forniti dall'assessore Alberto Pacher nella risposta ad un'interrogazione del consigliere del Pdl Leonardi. Il Vicepresidente della Giunta ha ricordato che il Caproni, per le sue caratteristiche di aeroporto turistico, sportivo e di soccorso, ha pochi introiti. Mancano infatti le entrate per i servizi di handling che rappresentano le voci più robuste nei bilanci dei grandi aeroporti.
 
Le poche entrate autonome del Caproni (le tariffe aeroportuali legate ai movimenti di aerei) non possono sostenere, ad esempio, i costi dei sei addetti alla torre di controllo che garantiscono continuità al servizio di elisoccorso. Il Caproni, inoltre, gestisce le 14 elisuperfici strategiche per il soccorso e l'aviosuperficie del Tonale.
 
La stima dei contributi provinciali per il 2012 è di 715 mila euro. Quanto alle singole voci, come detto, vanno suddivise in investimenti e costi di gestione.
 
Spese investimenti: 1.590.045,75 euro nel 2008, 50.369 euro nel 2009, 234.393 nel 2010 e 367.936,91 euro nel 2011.
 
Spese di gestione: 396,905,19 euro nel 2008; 473.346.32 euro nel 2009; 630,047.78 nel 2010; 410.000.000 nel 2011.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Palazzo del Diavolo a Trento: ecco la leggenda

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento