menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ddl anti-omofobia: Rossi cerca l'accordo. Fugatti: "L'ostruzionismo non è stato inutile"

Dopo due ore di ostruzionismo da parte delle minoranze ed un'interruzione per cercare una mediazione con i capigruppo il presidente Rossi ha accettato la proposta di un tavolo di confronto sul ddl che fa tanto discutere. Il consiglio sta rimandando l'esame ormai da due anni

Sul ddl anti-omofobia si aprirà a breve un tavolo tra maggioranza e minoranza per cercare un accordo. Il presidente della Giuta Ugo Rossi ha accolto la richiesta del consigliere Fugatti di cercare una convergenza dopo l'ostruzionismo delle mioranze che ieri hanno bloccato per ore il consiglio provinciale sul punto precedente dell'ordine del giorno, il ddl in materia di protezione ambienntale proposto dall'assessore Dallapiccola, poi approvato in pochi minuti.

"Aprire un tavolo di confronto nelle prossime settimane servirà a capire dove vuole arrivare il presidente per valutare se proseguire con l'ostruzionismo indiretto o  meno" ha detto il capogruppo della Lega. "Un atto di saggezza per superare ogni opposizione preventiva al ddl" ha commentato il presidente del Consiglio Dorigatti. Questa mattina i consiglieri sonotornati in aula per discutere un altro tema caldo dell'agenda politica, con la trattazione della mozione di Walter Viola (PT) favorevole alla Valdastico, mozione  alla quale seguiranno le due, contrarie, di Manica (PD) e Degasperi (M5S). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento