Concessione dell'A22, salta l'accordo tra governo e autonomie

L'accordo doveva essere messo a punto entro 20 giorni. Il termine scade oggi. "Roma ha aperto la porta, ma non ci ha fatto entrare. A questo punto è meglio indire subito la gara", dice il governatore altoatesino Durnwalder

L'accordo tra il governo e le Province di Bolzano e Trento per il rinvio della gara per la concessione dell'autostrada del Brennero è a rischio. "Roma ha aperto la porta, ma non ci ha fatto entrare. A questo punto è meglio indire subito la gara", dice il governatore altoatesino Luis Durnwalder.

L'emendamento "salva Autobrennero", approvato con l'ultimo decreto Milleproroghe, prevedeva per la proroga per l'anno 2012 un importante impegno economico per le due Province: in termini di indebitamento netto 568 milioni di euro, nell'ambito del proprio patto di stabilità 140 milioni di euro mediante riduzione dei trasferimenti erariali.
 
L'accordo doveva essere messo a punto entro 20 giorni. Il termine scade oggi, "senza che Roma abbia fissato un incontro", lamenta Durnwalder, che si dice "molto deluso". "Se non c'è la volontà di trattare - aggiunge - è meglio fare subito la gara".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente, motociclista morto, due feriti e veicoli carbonizzati a Nomi

  • Un rombo fortissimo, aerei da guerra sopra Trento: ecco perchè

  • Città più pericolose d'Italia: Trento è al 64° posto

  • Il Comune mette all'asta le biciclette abbandonate

  • Fermati al casello A22 con 12 chili di cocaina: trafficanti traditi dai calzini

  • Frecce Tricolori: spettacolo nei cieli di Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento