Cittadinanza italiana per sposarsi: in Trentino 550 casi in un anno

In Trentino, in un anno, il Commissariato del governo ha emesso 550 decreti di concessione della cittadinanza per matrimonio. Dei nuovi cittadini italiani maggiore è la prevalenza femminile

In Trentino, in un anno, il Commissariato del governo ha emesso 550 decreti di concessione della cittadinanza per matrimonio. Dal giugno 2012 la competenza ad adottare i provvedimenti di cittadinanza per matrimonio è passata dal ministero dell'Interno ai prefetti. Dei nuovi cittadini italiani maggiore è la prevalenza femminile, mentre la distribuzione riguarda in modo omogeneo l'intero territorio provinciale. Per quanto riguarda le nazionalità d'origine, la maggior parte dei nuovi italiani e delle nuove italiane proviene dal Marocco e dell'Albania, seguiti da Romania e Moldova. Con la nuova normativa - sottolinea una nota - l'Ufficio cittadinanza del Commissariato del governo di Trento ha potuto velocizzare l'attività istruttoria, con una netta riduzione dei tempi di lavorazione delle istanze, ponendosi al 12esimo posto, tra tutte le prefetture, per numero di provvedimenti adottati al 31 dicembre 2012.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

  • Allerta maltempo: ecco le strade chiuse

Torna su
TrentoToday è in caricamento