Cittadinanza italiana per sposarsi: in Trentino 550 casi in un anno

In Trentino, in un anno, il Commissariato del governo ha emesso 550 decreti di concessione della cittadinanza per matrimonio. Dei nuovi cittadini italiani maggiore è la prevalenza femminile

In Trentino, in un anno, il Commissariato del governo ha emesso 550 decreti di concessione della cittadinanza per matrimonio. Dal giugno 2012 la competenza ad adottare i provvedimenti di cittadinanza per matrimonio è passata dal ministero dell'Interno ai prefetti. Dei nuovi cittadini italiani maggiore è la prevalenza femminile, mentre la distribuzione riguarda in modo omogeneo l'intero territorio provinciale. Per quanto riguarda le nazionalità d'origine, la maggior parte dei nuovi italiani e delle nuove italiane proviene dal Marocco e dell'Albania, seguiti da Romania e Moldova. Con la nuova normativa - sottolinea una nota - l'Ufficio cittadinanza del Commissariato del governo di Trento ha potuto velocizzare l'attività istruttoria, con una netta riduzione dei tempi di lavorazione delle istanze, ponendosi al 12esimo posto, tra tutte le prefetture, per numero di provvedimenti adottati al 31 dicembre 2012.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento