A metà maggio ancora neve: in montagna accumuli fino a 2 metri

Terzo weekend "bianco" consecutivo in Trentino: gestori dei rifugi preoccupati per l'avvio di stagione

La situazione al Rifugio Segantini

Ancora neve, vento e aria gelida in Trentino. per il terzo weekend consecutivo la neve è scesa inmontagna a quote relativamente basse. Da Trento si vede la cima della Marzola, montagna non certo "inarrivabile" (quota 1.738) spolverata di bianco. Un panorama sicuramente affascinante, anche per la sua unicità, ma l'anomalia ora inizia a preoccupare chi di montagna ci vive: gli operatori turistici d'alta quota, ma anche i gestori dei rifugi, attendono l'inizio di una bella stagione che quest'anno semrba non arrivare mai.

Sopra i 2000 metri, a seconda dei versanti, possono esserci anche 2 metri di neve: il vento ha creato accumuli che sbarrano il passaggio su strade e sentieri, oltre a creare situazioni di pericolo per gli alpinisti. Si attende il primo raggio di sole, che però non sembra proprio essere dietro l'angolo: cielo coperto e temperature minime sotto la media almeno fino a giovedì 16 maggio, ma si guarda con preoccupazione al weekend del 18/19 maggio, in vista di una nuova perturbazione.

Potrebbe interessarti

  • Controlli dei carabinieri: 76 motociclisti multati in una giornata

  • Allevatori esasperati da orsi e lupi scendono in piazza: Fugatti c'è, molti fan tra i manifestanti

  • Moto, controlli della Polizia Locale: sorpreso in paese a 100 km/h

  • Mandrea Festival: i carabinieri controllano anche la Cannabis Light

I più letti della settimana

  • Drammatico incidente a Levico: quattro feriti soccorsi dall'elicottero

  • Disperso nel lago di Garda, torna all'albergo dopo tre giorni

  • Si tuffa nel lago davanti a moglie e figlie e scompare

  • L'orso M49 è scappato dal Casteller dopo la cattura

  • L'orso M49 è sulla Marzola, la montagna sopra Trento

  • Tragedia sulla Affi-Peschiera: auto travolge tre ragazzi, due perdono la vita

Torna su
TrentoToday è in caricamento