rotate-mobile
TrentoToday

Il richiamo degli Altipiani Cimbri: la terra dei ciclisti al 100%

27.a. 100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge dal 10 all’11 giugnoIl contest trentino celebra i bikers e pure i ciclisti su strada Nosellari Bike e 100 Km dei Forti ‘Classic’ in gara per il ChallengeUn weekend a tutto sport nel regno della mtb sull’Alpe Cimbra

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Il contest 100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge del 10 e 11 giugno sull’Alpe Cimbra in Trentino farà vivere l’emozione intensa della mountain bike al 100%. I sentieri fra le fortificazioni belliche e le strade forestali saranno teatro di due prove di vero agonismo allo stato puro nel regno della mtb per eccellenza. I bikers d’elite e gli amanti delle ruote grasse possono iniziare a lucidare la mtb per impennare nel weekend sugli altipiani trentini circondati dalle montagne lungo i suggestivi territori di Lavarone, Luserna e Folgaria. I tradizionali tracciati sono un gioiello e da quasi trent’anni esaltano le qualità dei migliori bikers del mondo, celebrando però anche gli stradisti. A fare da padrone nella 100 Km dei Forti del 2011, ad esempio, fu l’ex corridore su strada Mirko Celestino ed ora CT della nazionale XC e Marathon. Gran parte della carriera l’ha dedicata al ciclismo su strada, vincendo un campionato europeo U23 nel 1995 e alcune prestigiose classiche tra cui il Giro di Lombardia e la Classica di Amburgo, la Milano-Torino e il Trofeo Laigueglia. Nel 2008 c’è stato il cambio di rotta ed è passato alla sua “seconda vita” da biker, collezionando un argento e un bronzo mondiali e due titoli italiani Marathon.

Tra gli ex ciclisti su strada spicca inoltre il nome di Mauro Bettin, professionista dal 1994 al 1997, secondo alla Amstel Gold Race nel 1996 e poi 4 volte vincitore della 100 Km dei Forti. Anche Cristiano Salerno, primo sull’Alpe Cimbra nel 2016, è stato pro su strada ed ha vinto nel 2010 il Giro del Giappone, tra i tanti vincitori “stradisti” anche Damiano Ferraro e Mirko Bruschi. Anche in campo femminile Katazina Sosna ha fatto esperienza su strada nelle categorie giovanili per poi dedicarsi alla mtb: la forte biker lituana ha centrato ben tre vittorie alla storica 100 Km dei Forti, mentre l’anno scorso si è dovuta inchinare davanti alla campionessa italiana Claudia Peretti. La 27.a 100 Km dei Forti propone domenica 11 giugno l’ambito percorso Marathon di 94,5 km ed il Classic con un chilometraggio dimezzato, sempre da Lavarone (Parco Palù) a Gionghi, mentre per chi non ama la competizione è in programma una pedalata escursionistica nella natura selvaggia dell’Alpe Cimbra. Sabato 10 giugno, invece, spazio alla Nosellari Bike: una “sgambettata” arricchita da panoramiche salite e tecniche discese di 33,7 km, da Nosellari a Lavarone Gionghi.

Chi si confronterà alla Nosellari Bike e alla 100 Km dei Forti Classic potrà ambire al 1000Grobbe Bike Challenge e scalare la classifica finale. Il successo di tanti anni di storia è dovuto, oltre che alla collaudata organizzazione, ai tracciati che soprattutto nella “Classic” sono davvero alla portata di tutti, pedalabili senza tratti super impegnativi e con dolci saliscendi. La gara Marathon aggiunge la lunga salita finale che dà quel tocco di tosto in più che non guasta per i bikers allenati, e che piace sia ai campioni così come ai puri appassionati. A quasi 100 giorni dal via, i bikers possono approfittare della tariffa online più vantaggiosa fino al 31 marzo per tutti i format di gara. Stradisti, bikers esperti o semplici amatori, non importa: la 100 Km dei Forti è destinata a celebrare le due ruote e gli atleti più forti che non temono la polvere, la terra e la fatica. Info: www.100kmdeiforti.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il richiamo degli Altipiani Cimbri: la terra dei ciclisti al 100%

TrentoToday è in caricamento