Domenica, 14 Luglio 2024
TrentoToday

“I progetti del cuore” nel Primiero-Vanoi

All’A.P.S.P “Valle del Vanoi” sarà consegnato per la seconda volta un Fiat Doblò, destinato ad assistere chi ha bisogno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

La collaborazione tra “Progetti del cuore” e le città italiane, con scopo quello di aiutare le persone bisognose di ogni comunità, procede spedita. E raggiunge anche l’Apsp "Valle del Vanoi" nella Comunità di Primiero, alla quale verrà consegnato in comodato d’uso gratuito per la seconda volta un Fiat Doblò grazie al quale saranno garantiti i servizi di assistenza e trasporto. Ne potranno beneficiare principalmente gli ospiti del centro diurno, che ha lo scopo di accogliere persone anziane con un diverso grado di non autosufficienza che necessitano di aiuto nelle attività quotidiane della vita, o non autosufficienti con disabilità che evidenziano bisogni comunque compatibili con le caratteristiche strutturali del centro diurno.

Grazie all’aiuto de “I Progetti del Cuore”, l’Apsp “Valle del Vanoi” potrà beneficiare per la seconda volta di un mezzo attrezzato capace di rendere i servizi più efficienti e attraverso il quale far sentire la propria vicinanza a chi vive in condizioni di difficoltà. L’accordo è stato siglato per volontà del Presidente Bruno Menguzzo, che ha firmato e sottoscritto la procedura.

"Ricevere un mezzo di questo genere per noi è una grande forma di aiuto - spiega il Presidente Bruno Menguzzo-. Si tratta di un sostegno importante soprattutto per gli ospiti del Centro Diurno che ha la finalità di favorire il mantenimento del soggetto al proprio domicilio, offrendo alla persona un’alternativa alla vita domiciliare, sostenendo anche i familiari nella gestione della cura e nell’organizzazione dell’attività. Nel centro diurno ci sono dai 10 ai 12 utenti che usufruiscono di questo servizio e il mezzo viene utilizzato per il trasporto al proprio domicilio nonché nelle attività di socializzazione, per piccole gite fuori porta. A volte può capitare che questo mezzo venga utilizzato anche dagli ospiti della Rsa, che dispone di 61 posti letto per la degenza di anziani totalmente non autosufficienti e impossibilitati a vivere presso la propria abitazione, per accompagnamento a visite specialistiche o per uscite organizzate dal servizio di animazione".

"Il progetto risultata ancora più importante e significativo in questo periodo storico di difficoltà economiche e di forti contrazioni dei finanziamenti pubblici, valorizzando sempre più il coinvolgimento esterno e credendo fortemente che il legame tra gli ospiti, le loro famiglie e la realtà dei loro paesi possa e debba continuare ad esistere anche all’interno della Casa di Riposo, creando così una rete territoriale per mantenere lo scambio con la comunità di riferimento”. La conferenza stampa si è tenuta giovedì, 24 marzo presso la sede principale della A.P.S.P. Valle del Vanoi, in Via Danoli, 15 a Canal San Bovo. A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, testimonial de "I Progetti del Cuore" che ha presentato l’iniziativa.

"La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile verso chi ha bisogno. Con questa iniziativa si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili. Quello che mi ha spinto verso “I Progetti del Cuore” è senz’altro la vocazione di iniziative come questa. Voler contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria".

Sarà proprio grazie alla partecipazione delle attività locali che potrà essere garantita l’esistenza di questo un servizio, che corrisponde ad una necessità imprescindibile sul territorio. Le aziende potranno trasferire sul proprio marchio il valore aggiunto di questo nobile servizio, ricevendo in cambio un sicuro riconoscimento da parte della comunità. Proprio in questi giorni la società incaricata “Progetti del Cuore Società Benefit srl” si occuperà di informare i titolari delle attività economiche del Primiero-Vanoi sulle caratteristiche dell’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“I progetti del cuore” nel Primiero-Vanoi
TrentoToday è in caricamento