Giovedì, 13 Maggio 2021
Trasporti

Trasporto pubblico, le tariffe e i rimborsi

I titoli di viaggio seguono alcune regole generali deliberate dalla Provincia Autonoma di Trento. Non sono rimborsabili; non sono cedibili; non sono modificabili (con la sola eccezione dei titoli annuali

I titoli di viaggio seguono alcune regole generali deliberate dalla Provincia Autonoma di Trento. Non sono rimborsabili; non sono cedibili; non sono modificabili (con la sola eccezione dei titoli annuali, la cui riemissione è permessa purché resti inalterata la categoria di appartenenza). Il rilascio duplicato avviene, in caso di smarrimento o furto, solo per i titoli di viaggio con validità annuale. I titoli di viaggio che necessitano la presenza di smart card vengono ritenuti validi solamente se caricati sulla smart card medesima. Per consultare i prezzi clicca qui.

Riemissione
Vengono effettuate direttamente dall’ente che ha provveduto all’emissione. Ad esempio, nel caso di abbonamento emesso in Cassa Rurale il duplicato dello stesso dovrà essere riemesso presso l’istituto di credito che aveva emesso il titolo;
Nel caso in cui l’importo dell’abbonamento riemesso sia inferiore all’abbonamento da sostituire, l’abbonamento viene riemesso senza restituzione di denaro all’utente;
Nel caso in cui l’importo sia superiore a quello dell’abbonamento da sostituire, lo stesso viene riemesso alla tariffa prevista e l’utente paga la differenza;
L’abbonamento sostituito viene trattenuto da chi ha eseguito la riemissione.
Durata
Per quanto riguarda la durata del titolo di viaggio:
Giornaliero: giorno di validità;
Settimanale: dal lunedì alla domenica compresi;
Mensile: dalla data di inizio validità compresa fino al giorno precedente del mese successivo (esempio dal 10/01 fino al 9/02);
Annuale scolastico: varia a seconda della tipologia di abbonamento;
Annuale (lavoratori, pensionati ecc..): varia a seconda della tipologia di abbonamento.
Rimborsi
I titoli di viaggio possono essere rimborsati nei seguenti casi:
Nel caso in cui l’utente abbonato non sia in grado di acquistare l’abbonamento a causa di emettitrice non funzionante o di chiusura della biglietteria non previamente comunicate. Al momento dell’acquisto dell’abbonamento, l’utente può richiedere il rimborso del biglietto.
Nel caso di abbonamenti annuali (esclusi gli abbonamenti studenti fino alla 5^ superiore), indipendentemente dal motivo, viene rimborsato il 50% dell’importo solo se viene inoltrata richiesta alla Provincia Autonoma di Trento – Servizio Trasporto Pubblico- entro i primi 6 mesi di validità dell’abbonamento.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico, le tariffe e i rimborsi

TrentoToday è in caricamento