Orsi e lupi: una commissione stabilirà il "numero massimo" per il Trentino

Fugatti e Zanotelli a Roma hanno ottenuto l'impegno del Ministero. Il governatore: "Cento orsi, sono troppi"

Roma e Trento al tavolo della trattativa su lupi e orsi. Questa la novità uscita dall'incontro tra il presidente Fugatti e l'assessore Zantelli con il ministro dell'Ambiente Sergio Costa. Si è parlato dei casi M49 e JJ4, ma non solo: l'obiettivo era che il Ministero riconoscesse ciò che la Giunta provinciale sostiene da tempo, cioè che ci sono troppi orsi e troppi lupi in Trentino.

L'impegno che le parti hanno preso nell'incontro odierno è quello di convocare a breve un Tavolo congiunto di esperti che stabilirà il "numero massimo" di grandi carnvori. Il ministro Costa ha anche rinnovato la propria disponibilità a cercare aree idonee ad ospitare gli esemplari "problematici", come il fuggitivo M49.

"Una valutazione scientifica rigorosa - ha detto il governatore Fugatti - porterebbe ad una gestione dei grandi carnivori in grado di andare oltre il binomio: abbattimento sì o no. Riguardo al numero di esemplari, il Trentino si è già espresso, sostenendo che quello attuale, circa un centinaio, sia troppo elevato". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento