Green

Qualità dell'aria, a luglio sotto controllo i valori delle polveri sottili

L'analisi dell'agenzia ambientale provinciale: andamento in linea con la stagione estiva

Pubblicato il rapporto sulla qualità dell'aria in Trentino per il mese di luglio. Secondo quanto riporta L'Appa (Agenzia provinciale per la protezione ambientale), i dati rispecchiano l'andamento della stagione estiva. 

In linea con quanto previsto infatti, anche il mese di luglio è stato contraddistinto da innalzamenti della concentrazione di ozono. Tale andamento è tipico di questo periodo dell’anno, in quanto strettamente legato all’aumento delle radiazioni solari e della temperatura.

Sia per polveri sottili che per biossido di azoto i valori sono stati invece sempre al di sotto dei limiti previsti: nel dettaglio, per quanto riguarda l'ozono O3 le concentrazioni medie orarie hanno raggiunto valori prossimi alla soglia di informazione (180 microgrammi al metro cubo), superandola in un’unica occasione, nel pomeriggio del 7 luglio, quando a Riva del Garda la concentrazione media oraria ha raggiunto 185 μg/m3. Non sono state comunque registrate nel mese di luglio concentrazioni superiori alla soglia di allarme, fissata in 240 μg/m3.

Le concentrazioni dell’inquinante polveri sottili PM10 sono risultate contenute per l’intero mese di luglio, con valori sempre al di sotto del limite previsto per la media giornaliera (50 μg/m3). Le concentrazioni medie mensili di biossido di azoto NO2 misurate nel mese di luglio confermano il calo in atto negli ultimi anni. Le concentrazioni medie orarie sono risultate sempre inferiori al limite di 200 µg/m3.

Schermata 2021-08-12 alle 14.21.54-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qualità dell'aria, a luglio sotto controllo i valori delle polveri sottili

TrentoToday è in caricamento