Green Nago-Torbole

La Sarca ripulita, oltre mille i volontari che hanno contribuito

Tonina: «C’è sempre un buon motivo per ringraziare il nostro volontariato. Oggi ne abbiamo uno in più: mettere al centro l’ambiente come bene collettivo è un grande insegnamento civico che merita un forte applauso»

Oltre mille le persone armate di sacchi e guanti che hanno ripulito La Sarca pulita, domenica 16 maggio. «C’è sempre un buon motivo per ringraziare il nostro volontariato. Oggi ne abbiamo uno in più: mettere al centro l’ambiente come bene collettivo è un grande insegnamento civico che merita un forte applauso». Così il vicepresidente e assessore all’ambiente della Provincia autonoma di Trento, Mario Tonina si rivolge a tutti quelli che hanno dedicato il loro tempo, armati di sacchetti della spazzatura, per ripulire l’alveo de La Sarca.

Un’ottantina di chilometri, da Madonna di Campiglio a Torbole che si sono trasformati nel campo dove uomini, donne e ragazzini hanno dato battaglia contro l’incuria e l’abbandono dei rifiuti. «Un plauso all'Associazione Rotte Inverse del Basso Sarca guidata da Daniele Monetti» conclude Tonina «ed alle tante realtà associative e comunali che hanno aderito all’iniziativa all’insegna del principio che “insieme si può fare”. Come assessorato provinciale promuoveremo anche in futuro queste iniziative, che meritano un vero e proprio premio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Sarca ripulita, oltre mille i volontari che hanno contribuito

TrentoToday è in caricamento