Piste illuminate in Bondone in deroga alle norme

Mountain Wilderness: "Siamo tutti in attesa che l'amministrazione si organizzi per M'Illumino di Meno"

Lo sci in notturna in Bondone fa scattare la protesta di Mountain Wilderness. Sono 72 i piloni, alti 12 metri, posizionati sulle piste della montagna di Trento, illuminata a giorno per due sere alla settimana per consentire una sciata notturna in giorni feriali a trentini e turisti.

Paradossale, sottolinea l'associazione ambientalista, che poi il Comune aderisca alla famosa mobilitazione "M'illumino di meno". Sulla questione era già stata depositata un'interrogazione dai consiglieri provinciali di Futura Lucia Coppola e Paolo Ghezzi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il punto contestato è una presunta deroga alle norme provinciali sull'inquinamento luminoso. La domanda di installazione dell'impianto di illuminazione sarebbe infatti stata depositata nell'agosto 2018, ma poi cambiata "in corso d'opera", con l'aggiunta di altri 14 pali per illuminare anche la pista Montesel. Variante che è stata poi accolta in tempo record: 12 giorni. La lue, denuncia l'associazione, si vede fino a Mattarello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento