Roulotte rovesciata dall'orso: la Provincia ridimensiona ma conferma l'uccisione del vitello

Prima nota ufficiale dopo giorni di silenzio. I forestali, sottolinea la nota, non hanno sparato all'animale bensì in aria

L'orso che si aggira tra la Val di Fiemme e l'Alto Adige è M49. Una conferma che poteva apparire scontata, visto che l'unico orso in Trentino orientale è lui: il "Pappillon" evaso dal Casteller un mese fa. Dopo giorni di silenzio la Provincia, incalzata dai social network, torna a diffondere informazioni ufficiali sul ricercato numero uno degli orsi trentini.

La stessa nota conferma anche la predazione di un vitello nella zona del passo Lavazè, della quale abbiamo scritto questa mattina. Smentite invece alcune informazioni riportate su facebook e su altri quotidiani online locali ovvero il fatto che l'orso abbia tentato di rovesciare la roulotte di un pastore ed il fatto che i forestali avrebbero sparato proiettili di gomma al plantigrado. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'incursione nei pressi della roulotte è riportata solamente come ipotesi, visto che non ci sono testimoni. E' stato però accertato che M49 si è avvicinato alla roulotte ed ha rovistato tra i rifiuti. Quanto ai colpi esplosi si è trattato, spiega la Provincia, di due colpi sparati in aria per spaventare l'animale, peraltro mai avvistato direttamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso e il ragazzo, la Provincia: "Il video è vero, comportamento esemplare"

  • Frecce Tricolori sopra Trento: quando vederle

  • Tentano di entrare in Italia illegalmente. l'Austria non li riprende, portati in Questura a Bolzano

  • Aumentano i contagi, 3 decessi. Fugatti: "Riapriremo gli asili l'8 giugno"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Bar troppo affollato: multa da 1.200 euro ai gestori

Torna su
TrentoToday è in caricamento