Orsi e incontri: a spasso sul monte Peller

L'ultimo è stato visto in Val di Non, proprio nei giorni in cui Fugatti ha portato la discussione sulla loro gestione a Roma

Un orso a spasso sul monte Peller, l'ultimo avvistamento di questo animale si è verificato a fine giugno, in Val di Non. Il video, pubblicato sulla pagina Instgram Ilove.predaia, si vede questo grande animale guardarsi intorno, annusare l'aria e poi proseguire per la sua strada. Solo una settimana prima rispetto a quest'ultimo avvistamento, una lettrice aveva inviato un altro video a TrentoToday, in cui compare un altro esemplare vicino a un ristorante che si affaccia per guardare la strada al di là della ringhiera e poi torna sull quattro zampe. Un brevissimo video che testimonia quella presenza vicino a un ristorante. 

Un giretto nel prato

Un altro incontro era avvenuto a inizio giugno, sempre in Trentino. Anche in quel caso non era stato indicato il luogo esatto dell'avvistamento per evitare che altri andassero a cercarlo. L'orso era stato ripreso con il cellullare dall'avvocato Federico Marchetti che aveva raccontato di averlo visto tra le 19 e le 20 di venerdì 4 giugno.

Doppio avvistamento

Qualche giorno dopo, giovedì 10 giugno, erano stati segnalati due avvistamenti: uno da parte di una coppia nelle vicinanze della chiesetta di San Martino, in Val Lomasona; l'altro, avvenuto sempre lo stesso giorno, ha visto un orso “confidente” avvicinarsi ad un gruppo di persone impegnate nella raccolta di cicerbita nella zona di malga Clesera, a monte dell'abitato di Cles.

L'ultima ordinanza di Fugatti

Dopo gli avvistamenti e con l'auspicato arrivo massiccio di turisti in diverse parti del Trentino, il presidente della Pat Maurizio Fugatti ha firmato un’ordinanza per la collocazione urgente di campane metalliche anti-orso nell’ambito della raccolta della frazione organica del rifiuto solido urbano in alcuni Comuni. Le campane metalliche anti-orso sostituiranno i cassonetti nei Comuni di Cavedago, Fai della Paganella, Andalo e Molveno.

Gli orsi trentini finsicono a Roma

Un dibattito perennemente aperto quello sulla gestione dei grandi carnivori in Trentino. Un tema che il presidente della provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, ha affrontato con il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese durante l'incontro di incontrato di giovedì 24 giugno, a Roma. Ne aveva già parlato a marzo, inserendo la tematica nella "sicurezza" sul territorio e accostando il femminicidio alla presenza dei grandi carnivori sul territorio. 

A poche ore dalla notizia che il presidente della Pat Maurizio Fugatti ha incontrato a Roma il ministro Luciana Lamorgese per affrontare la questione della gestione dei grandi carnivori in Trentino, Oipa (Organizzazione internazionale protezione animali) fa sentire la sua voce, come di consueto per la difesa degli orsi del Trentino sia nelle aule giudiziarie sia sul territorio. L'auspicio degli attivisti di Oipa è che il ministro dell’Interno difenda fattivamente gli orsi e i lupi e non solo le categorie che affermano di essere danneggiate dalla loro presenza.

Si parla di

Video popolari

Orsi e incontri: a spasso sul monte Peller

TrentoToday è in caricamento