menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il mulo ferito a Bondo, foto: Cacciatori Giudicarie

Il mulo ferito a Bondo, foto: Cacciatori Giudicarie

Bondo: ennesimo attacco dell'orso, mulo dilaniato

Dopo i maiali a Praso e la strage di pecore in val D'Algone questa volta l'orso ha colpito un mulo a Bondo. E' il quarto episodio in una settimana

Si susseguono a ritmo incessante le segnalazioni di predazioni da orso nelle Valli Giudicarie. Le foto circolano su facebook e rendono l'idea dei danni che il plantigrado può causare al bestiame. Dopo il maiale ucciso a Praso, la strage di pecore in Val d'Algone, la mucca a Bondo ora l'orso ha preso di mira un mulo, sempre a Bondo. L'animale è ancora vivo ma la profonda ferita lasciata dalle unghie del plantigrado è davvero impressionante. Quattro attacchi in una settimana.

Nel frattempo la Provincia ha comunicato che una giovane orsa, l'esemplare F20, è stata catturata e rilasciata con radiocollare la notte scorsa in Val di Genova: leggi l'articolo, clicca qui...

La preoccupazione espressa dalla popolazione è per noi molto importante, nonostante a livello numerico gli episodi di orsi molesti siano in linea con gli anni precedenti

Michele Dallapiccola, assessore all'Ambiente

Le foto sono puntualmente pubblicate dalla pagina facebook dei Cacciatori Giudicariensi dove si sfoga anche il malcontento e la paura della popolazione. Se è vero che gli attacchi da orso non sono certo una novità in quelle zone è anche vero che il susseguirsi degli episodi in pochi giorni ed in un raggio di chhilometri abbastanza ristretto sta creando ansie e proteste tra i residenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento