La Giunta blocca il monitoraggio sui rischi da esposizione a fitofarmaci

Un accordo con l'Istituto Superiore della Sanità tre anni fa, poi più nulla

Non ci sarà nessun monitoraggio sui rischi da esposizione a fitofarmaci. Questa, in sostanza, la risposta dell'assessore alla Sanità Stefania Segnana ad un'interrogazione del consigliere del PD (e precedente assessore alla Sanità) Luca Zeni che chiedeva a che punto fosse l'accordo con l'Istituto Superiore della Sanità che prevedeva un monitoraggio costante per capire meglio le ricadute sulla salute pubblica dell'uso di pesticidi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'accordo era stato preparato quando Luca Zeni era ancora assessore, con la legge finanziaria del 2015. Poi, evidentemente, non se n'è più saputo niente dato che lui stesso ne ha chiesto dopo tre anni. "I lavori erano quindi a buon punto, ma non si sono avute notizie recenti in merito al proseguimento degli stessi nella corrente Legislatura". Nessun proseguimento, la risposta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento