Domenica, 25 Luglio 2021
mobilità Centro storico / Via Giannantonio Manci

Più di 2000 bici elettriche in Trentino grazie al bonus: 3,6 milioni di euro per il settore

Bonus bici per più di 2000 trentini, ecco i dati

Sono più di 2000 le biciclette che i trentini hanno acquistato grazie al bonus provinciale messo a disposizione dopo l'emergenza coronavirus. Il 98% delle 2141 richieste accettate riguarda biciclette elettriche. Per questa categoria l'incentivo può arrivare ad un massimo di 600 euro, fino al 50% della spesa. 

Il bonus era riferito ai residenti nei comuni trentini con più di 15.000 abitanti che si spostano per ragioni lavorative all'interno del loro comune, oppure a coloro, residenti in comuni diversi, che svolgono attività lavorativa continuativa nei comuni oggetto del bonus, ovvero Trento, Rovereto, Pergine Valsugana, Arco e Riva del Garda. 

La Giunta provinciale, su proposta del presidente Maurizio Fugatti, ha integrato il budget dei comuni di Arco e Riva del Garda che si sono resi disponibili a cofinanziare le domande in eccesso, ma comunque presentate entro i termini previsti dal sistema di prenotazione telematica. Nel dettaglio, la Giunta ha stanziato 36.940 euro per Riva del Garda e 57.560 euro per Arco. Con l'importo di pari entità messo a disposizione dai due comuni si aggiungono all'iniziativa, all’incirca, altri 200 mila euro.  

Le migliori bici elettriche

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 2000 bici elettriche in Trentino grazie al bonus: 3,6 milioni di euro per il settore

TrentoToday è in caricamento