rotate-mobile
mobilità Centro storico / Via Andrea Pozzo

Più posti bici sui treni entro l'estate, la Provincia chiede a Trenitalia di estendere il servizio

La Provincia chiede a Trenitalia di rispettare i tempi previsti sulla linea Trento-Verona. La stessa richiesta, avanzata da cittadini e operatori turistici della Valsugana, resta però senza risposta

Più posti per bici sui treni Verona-Bolzano, entro la prossima estate. Lo chiede l'assessore alle Infrastrutture  della  provincia autonoma  di Trento Mauro Gilmozzi, supportato dalla collega veneta Elisa De Berti, ricordando a Trenitalia che l'incremento di posti bici e soprattutto il rinnovo della flotta regionale, fa parte dell'accordo di servizio firmato l'anno scorso. 

"Trenitalia - spiega l'assessore Gilmozzi - ha, nel contratto di servizio con la Provincia, l'impegno alla messa a disposizione di treni che sempre dispongano di posti bici. Anche il rinnovo della flotta operante sul territorio regionale è stato attuato in linea con questa visione. In particolare i 6 nuovi treni Jazz hanno una capacità di 20 posti bici in ogni periodo dell'anno, estendibile a 30 durante il periodo estivo". 

Resta invece senza risposta la richiesta, inoltrata da operatori turistici e Comuni della Valsugana, di implementare il servizio di trasporto bici anche sulla linea provinciale tra Trento e Bassano. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più posti bici sui treni entro l'estate, la Provincia chiede a Trenitalia di estendere il servizio

TrentoToday è in caricamento