menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Fa smaltire i mobili ma la ditta li butta nei boschi, due sanzioni da 6500 euro

Il proprietario della casa ha chiamato una ditta, non autorizzata, per smaltire il mobilio: il materiale è finito nei boschi delle colline di Trento, da Povo a Romagnano

Ha chiamato una ditta privata per smaltire i mobili di una casa, peccato che la ditta fosse priva della necessaria autorizzazione e che i mobili siano stati ritrovati nei boschi delle colline di Trento sparpagliati un po' ovunque, dal Moronar di Povo alle campagne di Romagnano. 

Dopo complesse indagini gli uomini del Nucleo operativo ambientale della Polizia Locale, in collaboazione con il Corpo forestale provinciale ed i Custodi forestali, sono riusciti a ricostruire  i diversi passaggi del materiale. Sia il committente che il responsabile della ditta sono stati sanzionati con 6500 euro ciascuno per violazione dell'articolo 256  del Testo Unico sull'Ambiente: gestione rifiuti non autorizzata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento