Lupi: non solo danni al bestiame. Fugatti: "A rischio la sicurezza delle persone"

Da una relazione sugli ultimi episodi nelle valli di Fiemme e Fassa ed in primiero emergerebbe un'eccessiva "confidenza" dei lupi, considerata pericolosa per le persone

Lupi: a rischio non c'è solo il patrimonio zootecnico, ma la sicurezza delle persone. A dirlo è il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti che ha sottoposto la questione al Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, che riunisce istituzioni provinciali e forze dell'ordine. "Crediamo che la questione vada oltre gli aspetti strettamente faunistici - ha detto il  presidente - ed è nostro dovere porre al primo posto il tema della sicurezza che deve essere garantita in via prioritaria. A rischio c'è la sicurezza delle persone".

La riunione è stata convocata soprattutto alla luce degli ultimi episodi avvenuti in Val di Fiemme e nel Lagorai, dove le predazioni si sono intensificate fino a spingere molti pastori a riportare anticipatamente a valle le greggi. Su tutti questi episodi il Settore Grandi Carnivori del Servizio Foreste e Fauna ha redatto una relazione tecnica nella quale si evidenzia non solo l'intensificarsi delle predazioni, ma anche l'eccessiva confidenza con le zone abitate e con l'uomo. 

Già in precedenza il Comitato per l'ordine e la sicurezza era stato coinvolto sul tema. Nella primavera del 2019 era stato anche attivato un servizio di vigilanza da parte della Questura, in collaborazione con il Corpo forestale, ed un apposito numero per le segnalazioni. E' probabile che queste "squadre speciali" vengano nuovamente istituite per sorvegliare la zona delle valli di Fiemme e Fassa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento