menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Differenziata, Trentino virtuoso ed economico: tassa rifiuti più bassa d'Italia

Circolo virtuoso? Il Trentino è spesso in cima alle classifiche per la raccolta differenziata, uno studio di Cittadinanzattiva mostra che è al primo posto anche per il prezzo più basso della tassa rifiuti

Il Trentino Alto Adige è tra le regioni più virtuose per quanto riguarda la raccolta differenziata: la notizia rimbalza spesso dai media nazionali a quelli locali quando si stilano classifiche "green". Questa volta la buona notizia è che il Trenntino Alto Adigeè anche la regione in cui la tassa rifiuti costa meno.

Le due cose potrebbero essere collegate: lo studio realizzato da Cittadinanzattiva (clicca qui) sul costo dello smaltimento rifiuti mostra dati confortanti: nel corso del 2016, una famiglia media italiana ha pagato 297 euro (contro i 296 del 2015). La Campania è la regione più cara (427 euro annui), il Trentino Alto Adige quella più economica  (193 euro). L’incremento maggiore invece in Molise (+10,9%), in particolare a Isernia dove la tariffa per lo smaltimento dei rifiuti è salita a 202 euro rispetto ai 156 del 2015 (29,4%).

Confrontando i singoli capoluoghi di provincia la città più economica si rivela Belluno (149 euro all’anno), Reggio Calabria la più costosa (579 euro). Record positivo per il Trentino anche sulla raccolta differenziata: insieme al Veneto è la regione che ne fa di più (67%, vs 45,2% della media nazionale) e a Trento si arriva all’80,4%

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento