Vattaro comune "riciclone" al terzo posto della classifica nazionale di Legambiente

Sono 99 i comuni trentini che hanno superato il 65% di differenziata entrando quindi nella classifica dei "Comuni ricicloni" 2014. Vattaro è al terzo posto seguito da Bosentino ma nella top ten c'è anche Capriana, bene anche Levico e Trento

foto: Legambiente

Trentino sempre più "riciclone": è stata pubblicata oggi la classifica stilata da Legambiente che premia i comuni italiani in base alla percentuale di raccolta differenziata rispetto al totale ed alla qualità della gestione rifiuti. In Trentino Alto Adige tra i premiati spicca il comune di Vattaro, nella categoria sotto i 10.000 abitanti, che con una percentuale dell'81,49% si piazza sul podio della classifica nazionale, al terzo posto dietro a Borso del Grappa (TV) e Ponte nelle Alpi (BL) entrambi all'85% di differenziata. Vattaro è seguito da altri due comuni trentini: il vicino paese di Bosentino, al quarto posto con l'80.9%, e al decimo posto Capriana con il 75.57%. Trento è il terzo "comune riciclone" in regione con il 70,86% (questa la media annua, ma il comune ha già reso noti i dati di maggio in cui la percentuale è salita al 77,5% leggi qui). In Trentino ben 99 comuni, quasi un terzo del totale, sono entrati nella classifica di Legambiente, avendo superato la soglia del 65% di differenziata. In Italia a superare tale percentuale sono stati 1.328 comuni, pari al 13,7%. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito di "Comuni ricicloni" clicca qui...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Casting per un film in Trentino: cercansi comparse dall'aspetto nordico

  • A Bolzano tornano i voli di linea: Roma, Sicilia, Vienna

  • Si schianta con gli sci a Madonna di Campiglio: non ce l'ha fatta Cristina Cesari

  • Fermato perché ha i pedali rotti, in auto nasconde 400mila euro di coca: arrestato

  • Ragazza aggrappata al parapetto, in piedi in mezzo al ponte Mostizzolo: il salvataggio

  • "Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Torna su
TrentoToday è in caricamento