menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Biodigestore di Cadino è da "bandiera verde", parola di Legambiente

I "complimenti" arrivano dall'autorevole associazione ambientalista che sabato premierà la BioEnergia Trentino con la bandiera verde ed aprirà le porte dell'impianto

Il Biodigestore di Cadino, sebbene potenzialmente problematico, è all'avanguardia e gestito con professionalità ed attenzione all'ambiente. A dirlo è un'associazione super partes ed, anzi, in prima linea sulle tematiche ambientali locali e nazionali come  Legambiente. Niente male  per un impianto che, come tutte le opere di questo tipo, ha suscitato paure e polemiche, conquistando spesso le pagine dei giornali, compreso il nostro. I "complimenti" non sono campati in aria: si tratta di un riconoscimento ufficiale che Legambiente conferirà alla società gestrice dell'impianto, la trentina BioEnergia, sabato 15 ottobre all'interno della campagna "Carovana delle Alpi". 

"Si è scelto di premiare questa società in quanto ha dimostrato che anche impianti potenzialmente problematici come questo, se realizzati con tecnologie adeguate e gestiti con attenzione, riescono a contenere e mitigare il problema degli odori - si  legge nel  comunicato -. Inoltre sono state apprezzate la disponibilità e la professionalità dimostrate nel ruolo di punto di formazione e divulgazione per quanto attiene alla corretta gestione del ciclo dell’organico". Nel primo  pomeriggio, dopo la premiazione si svolgerannoo delle visite guidate all'impianto aperte a tutti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento