Green Centro storico / Piazza del Duomo

Dai lampioni a led alle bici pubbliche: i numeri della sostenibilità a Trento per "M'illumino di meno"

Ogni anno l'iniziativa lanciata da Radio Due è l'occasione per fare il punto della situazione sulla sostenibilità ambientale nelle città italiane

Dai lampioni a led alle ciclabi, dalla differenziata record ai semafori intelligenti. Anche queest'anno il Comune di Trento coglie l'opccasione della giornata "M'illumino di meno" per fornire i dati della sostenibilità in città. L'iniziativa, lanciata dalla trasmissione di Radio Rai Due 'Caterpillar' nel 2005, è diventata l'occasione annuale per dare visibilità alla questione del risparmio energetico e promuovere tutte quelle iniziative e buone pratiche delle città italiane troppo spesso dimenticate.

"Il Comune di Trento - spiega una nota - è da tempo impegnato nella transizione verso la sostenibilità. Energia, mobilità, rifiuti, verde sono i settori strategici di una mutazione che, tuttavia, è ben lontana dall'essere conclusa. Un impulso importante al "salto di specie" arriverà dal Piano urbano della mobilità sostenibile in corso di definizione: sarà completato entro il 2022, ma già nel corso del 2021 dovremmo vedere il Biciplan, che del Pums è parte integrante. A breve inizieranno i lavori a 11 cicloparcheggi modulari coperti e protetti che ospiteranno circa 160 stalli per biciclette in 7 localizzazioni sperimentali. In più il Comune di Trento ha aderito al nuovo Patto dei sindaci per il clima e l’energia con l’obiettivo di ridurre le proprie emissioni di anidride carbonica di almeno il 40 per cento entro il 2030".

Ecco i dati più importanti che descrivono l'evoluzione ecologica in corso nel comune di Trento.

  • 32 ciclostazioni del bike sharing più 10 in via di allestimento. Oltre 300 biciclette pubbliche disponibili
  • circa 70 chilometri di piste ciclabili sul territorio comunale
  • circa 1500 lampioni a led che garantiscono maggiore efficienza e minor consumi, con un risparmio energetico medio del 30-40 per cento. Ogni anno il Comune investe nell'ammodernamento degli impianti di illuminazione: 240 mila euro  nel 2020 e 150 mila nel 2021
  • 156 punti luce a led con sensori per il rilevamento di presenze in corso di installazione sulla pista ciclabile dalle Albere al ponte di Ravina, sul percorso ciclo pedonale da Lavis a Gardolo e sul giardino dell’Arcobaleno a Gardolo
  • 91 semafori intelligenti
  • 30 edifici comunali (strutture sportive, scuole, uffici, rifugi...) dotati di pannelli solari termici con una superficie complessiva di 708 metri quadrati
  • 34 edifici comunali dotati di pannelli fotovoltaici con una potenza installata di 1227 Kw
  • ogni anno decine di progetti di riqualificazione energetica degli edifici comunali.
  • 406 metri quadrati per abitante di verde urbano. 5 nuovi parchi negli ultimi anni a Campotrentino, a Roncafort, in località Malpensada, Salè e Magnete (gli ultimi due sono in via di completamento)  
  • nel 2020 la raccolta differenziata ha superato la percentuale dell'83 per cento sul totale dei rifiuti raccolti
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai lampioni a led alle bici pubbliche: i numeri della sostenibilità a Trento per "M'illumino di meno"

TrentoToday è in caricamento