menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gipeto con livrea da adulto

Gipeto con livrea da adulto

Due nuovi gipeti nati nel Parco dello Stelvio

Prima del 2015 il rapace mancava da oltre un secolo sulle montagne del Trentino Alto Adige: negli ultimi quattro anni si sono contate cinque covate

Si allarga la famiglia di gipeti nel Parco Naturale dello Stelvio: lo comunica la Provincia autonoma di Bolzano che ha confermato gli avvistamenti che si sono susseguiti nel corso dell'estate. I due piccoli, si fa per dire visto che l'apertura alare è già vicina a quella di un esemplare adulto ( ed all'età di 6-7 anni può raggiungere i 3 metri), hanno già un nome: Alkaster Martell, come suggerisce il nome, è nato in Val Martello, mentre Fleck in Val Trafoi. Entrambi hanno spiccato il volo tra la fine di giugno e l'inizio di luglio. 

Scomparso da quasi un secolo

Un evento raro, che fino a qualche anno fa sarebbe stato letteralmente impossibile: il primo gipeto nato in Alto Adige da esemplari reintrodotti risale al 2015. Erao più di 100 anni che questo rapace mancava dalle montagne altoatesine e trentine. Da allora si sono registrate 5 nidate in quattro anni. 

"Il successo delle nascite in natura del gipeto testimoniano che questi rapaci trovano un habitat naturale favorevole nell'area del Parco nazionale dello Stelvio, sia per quanto riguarda il volo, sia per quanto riguarda le condizioni climatiche, e una buona disponibilità di cibo" spiega Hanspeter Gunsch, direttore dell'Ufficio del Parco nazionale dello Stelvio, che invita gli escursionisti a segnalare via email altri avvistamenti: martell.martello@stelviopark.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, sintesi del nuovo Dpcm

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento