Domenica, 25 Luglio 2021
Green

Frassilongo, il gregge di Agitu non è stato lasciato solo: il sopralluogo e le prossime mosse

Le 82 capre dell’imprenditrice sono in buone condizioni di salute. Giovedì il sopralluogo dell’assessore Zanotelli

Tutti si mobilitano per Agitu Ideo Gudeta, la pastora etiope che è stata ammazzata a martellate dal suo collaboratore Adams Souleimani, il 29 dicembre 2020 e per il suo gregge rimasto "orfano" a Frassilongo. Una raccolta fondi, che ha superato gli 85mila euro al mattino di martedì 5 gennaio, proposte di adozione e un affido momentaneo. Sono tutti gesti di umanità e vicinanza che arrivano da diverse parti d'Italia e, con grande probabilità, anche da fuori i confini nazionali. In campo per lei anche la Provincia autonoma di Trento, che nei primi giorni di gennaio si è mossa per verificare e garantire il benessere delle capre allevate da Agitu. 

Su indicazione dell’assessore provinciale all’agricoltura, Giulia Zanotelli, il Servizio veterinario dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari ha effettuato un sopralluogo all'allevamento che conta 82 esemplari di razza mochena. Secondo le verifiche effettuate, gli animali si presentano in buono stato di salute e di nutrizione. «Agitu Gudeta aveva trovato nella nostra terra un luogo dove realizzare il proprio progetto di vita e aveva dimostrato come l’amore per l’agricoltura possa riempire il cuore di soddisfazione ed entusiasmo» afferma Zanotelli, che sta seguendo la vicenda in prima persona con un’attenzione particolare al benessere degli animali. Per questo motivo, si è messa in contatto con il sindaco di Frassilongo, Luca Puecher, e con l’omologo di Trento Franco Ianeselli, dove Gudeta aveva aperto un’attività. Nella giornata di giovedì 7 gennaio, l’assessore compirà un sopralluogo sul posto assieme al primo cittadino del borgo mocheno, anche per incontrare la giovane che si sta occupando della cura del gregge.

Dalle verifiche nella stalla in Val dei Mocheni, è stato appurato che nella struttura sono presenti i necessari abbeveratoi per garantire il soddisfacimento dei fabbisogni idrici per tutti gli animali e nel fienile è presente una buona scorta di foraggio, idonea a fare fronte all’alimentazione delle capre nelle prossime settimane. La situazione sarà monitorata dal Servizio veterinario, che ha fornito al sindaco di Frassilongo le indicazioni per una corretta gestione degli animali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frassilongo, il gregge di Agitu non è stato lasciato solo: il sopralluogo e le prossime mosse

TrentoToday è in caricamento