Cervo con una rete tra le corna salvato dalla forestale e dai cacciatori

In azione Guardia Forestale, Associazione Cacciatori e veterinari dell'Apss. Il grosso maschio adulto si aggirava da giorni sulla riva dell'Avisio

Il cervo salvato in Val di Cembra

E' stato salvato dalla Forestale e dall'Associazione Cacciatori il cervo che da giorni vagava in Val di Cembra con una rete di nylon aggrovigliata ai maestosi palchi. L'animale, segnalato dai cacciatori, è stato individuato dagli uomini della Stazione Forestale di Cembra-Lisignago nei boschi, quasi inaccessibili, della riva del torrente Avisio. 

Una volta arrivato in un luogo più aperto il cervo, un grosso maschio adulto, è stato sedato utilizzando un lancia-siringhe. Una volta addormentato l'animale i forestali ed i veterinari dell'Apss hanno tolto la rete, la cui provenienza è ancora ignota. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"All'animale - spiega una nota della Provincia - sono state applicate due marche auricolari distintive per poterne monitorare successivamente gli spostamenti e le abitudini anche a fini scientifici; ne sono stati rilevati i parametri biometrici ed alla fine è stato risvegliato e seguito nelle prime fasi di spostamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Schianto in moto: muore 46enne, gravissima l'amica

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

  • "Non si affitta a trentini": la protesta in Puglia contro l'abbattimento dell'orsa

  • Il pusher scappa, poliziotto ferma un'auto e si fa "accompagnare" ad acciuffarlo

Torna su
TrentoToday è in caricamento