menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il cervo salvato in Val di Cembra

Il cervo salvato in Val di Cembra

Cervo con una rete tra le corna salvato dalla forestale e dai cacciatori

In azione Guardia Forestale, Associazione Cacciatori e veterinari dell'Apss. Il grosso maschio adulto si aggirava da giorni sulla riva dell'Avisio

E' stato salvato dalla Forestale e dall'Associazione Cacciatori il cervo che da giorni vagava in Val di Cembra con una rete di nylon aggrovigliata ai maestosi palchi. L'animale, segnalato dai cacciatori, è stato individuato dagli uomini della Stazione Forestale di Cembra-Lisignago nei boschi, quasi inaccessibili, della riva del torrente Avisio. 

Una volta arrivato in un luogo più aperto il cervo, un grosso maschio adulto, è stato sedato utilizzando un lancia-siringhe. Una volta addormentato l'animale i forestali ed i veterinari dell'Apss hanno tolto la rete, la cui provenienza è ancora ignota. 

"All'animale - spiega una nota della Provincia - sono state applicate due marche auricolari distintive per poterne monitorare successivamente gli spostamenti e le abitudini anche a fini scientifici; ne sono stati rilevati i parametri biometrici ed alla fine è stato risvegliato e seguito nelle prime fasi di spostamento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento