menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Bob Sinclair a Pasqua sul Monte Spinale

Bob Sinclair a Pasqua sul Monte Spinale

"Caro Bob Sinclar, saresti un figo se...". L'Osservatorio sull'ambiente scrive al dj dopo il concerto ad alta quota

"Saresti un figo se la prossima volta, accettando il lavoro, proponessi una location più adatta"

Il concerto di Bob Sinclar al tremonto sul Monte Spinale non ha provocato solamente l'irresistibile voglia di saltare negli oltre 3000 presenti. Le proteste non sono mancate, in particolare gli ambientalisti hanno espresso lo sconforto più totale per un parco, quello dell'Adamello Brenta, che ormai sembra essere un'ente protezionistico solamente di facciata. 

L'Ossrvatoriio spontaneo sull'ambiente trentino prende carta e oenna, o  meglio tastiera, e scrive direttamente al celebre dj di "Love Generation". Ecco qualche passsaggio della lettera aperta (il testo integrale su facebook alla pagina dell'Osservatorio).

Caro Bob Sinclar, 
ti scriviamo per chiedere il tuo aiuto.
Ti consideriamo una persona intelligente e proprio per questo speriamo nella tua comprensione.

L'aiuto che ti chiediamo è di riflettere bene prima di accettare inviti come questi o perlomeno di fare delle controproposte brillanti, la prossima volta. 
Lo diciamo per te, perché come ben sai sei considerato più cool se usi la testa e diffondi buoni messaggi a difesa del creato invece che indirizzati alla sua rovina.

Eri in un Parco Naturale (Adamello Brenta) che, per le sue caratteristiche uniche dal punto di vista della fauna (l'orso bruno per primo), della flora e del paesaggio, già cento anni fa era stato proposto come area da proteggere totalmente, perché di importanza internazionale. 
Purtroppo questo Parco negli anni scorsi è stato gestito anche da persone che avevano l'obiettivo di smantellarlo quindi ora si trova, indebolito, ad avere un complesso di inferiorità tale nei confronti delle funivie da assecondare anche queste iniziative pur di raccogliere consensi di questa potente lobby e non apparire come guastafeste.

La Provincia Autonoma di Trento, che dovrebbe fare da regista e da arbitro in questo tipo di contrasti istituzionali, purtroppo non ha nel suo Consiglio abbastanza persone in grado di assolvere il proprio compito o interessate a farlo. Ma questa è politica locale, e a te non interessa. La tua musica si sentiva anche sui versanti che avevi di fronte, quelli del gruppo montuoso dell'Adamello e della Presanella, anch'essi protetti dalle stesse leggi. E la tua, ti renderai conto, non è la musica più adatta a questi luoghi.

Non contestiamo la tua musica, che va bene al chiuso se sei in una valle tra le montagne, ed è ok all'aperto se sei in una qualsiasi città di pianura dove la natura è ormai rovinata (disturbo agli umani amanti di altri generi musicali a parte). Ti diciamo che saresti un figo se la prossima volta accettassi il lavoro ma, educando e sensibilizzando chi ti fa la proposta, proponessi tu stesso una location più adatta. Scusa se usiamo un tono semplice nello scriverti, ma vogliamo che capiscano anche a Madonna di Campiglio e al Parco Adamello Brenta perché mettiamo in copia anche loro.
Speriamo si mettano d'accordo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Lotteria degli scontrini, manca poco alla terza estrazione

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento