menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bastard come Bob Sinclar? "Noi la montagna l'amiamo e la rispettiamo"

Il trio rock trentino si smarca dalle accuse, dopo che il loro video è stato accostato al concerto da 3800 persone del noto dj

L'iniziativa dei Bastard Sons of Dioniso, quella di registrare un video  dal vivo sulla Cima Tosa dopo un viaggio in elicottero, è stata associata, in questi giorni, al concerto del dj Bob Sinclar sul Monte Spinale davanti a 3800 paganti. La prima a tracciare una linea tra i due eventi è  stata la consigliera Donata Borgonovo Re che ha menzionato il trio trentino nella sua mozione, poi approvata, che impegna la Provincia a controllare il rispetto delle aree protette, anche in riferimento all'evento di Bob Sinclar. Successivamente il presidente della SAT Claudio Bassetti ha parlato di "eventi molto diversi, ma che hanno avuto effetti simili" (clicca qui). I Bastard non ci stanno, e rispondono alle critiche su facebook, ecco cos'hanno scritto:

"In questi giorni, dopo l'uscita del nostro ultimo video, siamo balzati al centro di una “bufera politica” meritandoci foto in prima pagina con Bob Sinclair. Ridiamo. “Venti tornanti” è una canzone che parla del profondo rapporto che abbiamo con le nostre montagne. Da lì si doveva partire per mostrare a tutti coloro che ci seguono da dove arriva la nostra musica, ciò che la muove.

Essere stati lassù anche solo per mezz'ora è stato intimo ed emozionante.

Quali sono i danni che ci vengono imputati? Ecco: salire in elicottero rovina, inquina e non rispetta la montagna. Per salire in cima Tosa con l'elicottero bisogna fare richiesta di autorizzazione. L'autorizzazione è stata concessa. L'elicottero non è atterrato, ma è rimasto in appoggio. Stazionando massimo trenta secondi per farci scendere e poi ripartire.

Il volo totale da Madonna di Campiglio alla cima è circa di tre minuti.

Per l'inquinamento acustico, per le emissioni e le immissioni, vista la stagione, gli animali erano sicuramente più preoccupati per le migliaia di sciatori che dal fondovalle fino in cima alle montagne sciano per tutto il giorno. Per tutti i veicoli che transitano giorno e notte. Per gli elicotteri che giornalmente fanno la spola, per scopi medici e per scopi turistici.

Lo stesso Parco Naturale dell'Adamello-Brenta, che tutela questo bene comune, utilizza gli elicotteri, per video promozionali e documentari.

Ecco, questo è il nostro pensiero. Ci sembra pulito: ci dispiace non sia arrivato così a tutti. Ci sentiamo di aver rispettato Cima Tosa, di averla lasciata come l'abbiamo trovata. Non sentiamo di aver conquistato senza fatica la montagna. Perché la stiamo ancora scalando, con la nostra passione per la musica, e l'amore per il nostro territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cucciolo di orso trovato morto sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento