Trasferta in Trentino a caccia di nidi: arrestati tre romagnoli

Hanno tra i 60 ed i 65 i tre italiani arrestati domenica, nell'auto avevano anche mappe per trovare i posti migliori

In Trentino con tanto di mappe, non per un'escursione tra le Dolomiti ma per dare la caccia ai tordi, o meglio ai nidi. Sono stati arrestati i tre sessantenni di Cesena sorpresi dai carabinieri di Mezzolombardo a caccia di nidi tra le  campagne della Rotaliana.

Zaia: "Orsa con tre cuccioli in Veneto", ma il video è trentino

La scoperta è avvenuta domenica sera nel corso di un normale controllo stradale. Gli uomini dell'Arma hanno infatti notato all'interno dell'auto fermata la presenza di un numeroso quantitativo di animali selvatici, nello specifico circa ottanta esemplari di “tordo bottaccio”.

Gli uccelli sono stati affidati al centro di riabilitazione dell'avifauna del Casteller. A bordo della vettura è stato rinvenuto il materiale usato per la cattura dei tordi e mappe per orientarsi al meglio nella campagna trentina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento