A22: energia gratis per le auto elettriche grazie all'impianto eolico

All'area di servizio Paganella Ovest inaugurate altre due colonnine: sono alimentate interamente da un impianto eolico. I punti di rifornimento sulla A22 sono ormai 20

Sono ormai più di 20 le colonnine elettriche installate lungo l'autosttrada A22 nel tratto tra Affi ed il Brennero. Le ultime due sono state inaugurate ieri presso l'area di servizio Paganella est con una piccola cerimonia alla quale erano presenti l’Amministratore Delegato di Autostrada del Brennero, Walter Pardatscher e del Direttore Tecnico Generale, Carlo Costa. L'elettricità è disposizione degli utenti gratuitamente: un incentivo nei confronti di chi ha scelto un'auto elettrica.  

Due le tipologie di colonnine installate stamane: la prima è a ricarica rapida (fast charge), per garantire una ricarica efficace nel tempo di una pausa caffè. La seconda invece ha una potenza minore, con lo scopo di eliminare i tempi di attesa nel caso la prima fosse già occupata oltre a supportare un eventuale disservizio temporaneo della “rapida”. Entrambe inoltre sono già dotate della predisposizione necessaria per supportare potenze di ricarica maggiore e modelli tecnologici che si affacceranno in un futuro prossimo sul mercato. Il tutto a impatto zero, in quanto il loro fabbisogno sarà garantito dalla produzione di energia della pala eolica nell’area Paganella est, creando così un ciclo di produzione basato su un’unica inesauribile risorsa: il vento.


 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento