Tutti gli eventi del weekend in Trentino

Qualche idea per il finesettimana del 10/12 gennaio 2020

Weekend di eventi quello del 10/12 gennaio in Trentino. A Trento riapre dopo la pausa natalizia la Bookique, punto di riferimento per la musica live e le attività culturali in città, e lo fa con una festa su due serate: venerdì sera con il concerto di Calabi, cantautore tra i protagonisti della nuova scena indie italiana, mentre la serata di sabato sarà all'insegna del punk-rock scanzonato dei Patrick. Festa anche a Rovereto dove Smartlab ripropone il format del "Poca Gente Party" con l'esordio dei The Chaffeurs, novità rock del panorama trentino. 

Al Teatro Sociale di Trento arriva il "Dracula" della coppia Luigi Lo Cascio e Sergio Rubini, primo spettacolo del nuovo anno con la Grande Prosa a Trento, mente il sul palco dell'Auditorium S. Chiara si uniranno il Coro della SATe l'Orchestra Haydn per il grande omaggio ad Arturo Benedetti Michelangeli nel centenario della morte. Al Teatro Portland lo spettacolo "Farsi Fuori" di Luisa Merloni, vincitore del premio InBox 2019, porta in scena il tema della maternità tra ironia ed implicazioni filosofiche. Al Teatro San Marco i fiati solisti dell'Orchestra Haydn inaugurano una serie di appuntamenti che prevedono, dopo lo spettacolo, uno sconto sulla pizza al vicino Ristorante Doc. Al Teatro Demattè di Ravina Loredana Cont inaugura il cartellone del nuovo anno con la sua commedia dialettale  "Ridi e lassa rider".

Proseguono le due importanti mostre di pittura in Trentino: "Il Realismo Magico nell'arte sarda" al Palazzo della Magnifica Comunità di Cavalese con le opere della collezione De Montis, e le opere dei primi del '900 dell'artista trentino Tullio Garbari al Palazzo delle Albere di Trento, dove è allestita anche la mostra sulle invenzioni di Leonardo Da Vinci, sempre più apprezzata dal pubblico trentino. E' infine dedicata alla grande "fale news" del XV secolo la mostra al Museo Diocesano sul "Caso Simonino"

A Rovereto prosegue la mostra "Ci vuole un fiore" allestita presso il Museo di Scienze ed Archeologia della Fondazione Museo Civico, dedicata al rapporto tra uomo ed ecosistema lagarino dalla preistoria ai giorni nostri. Tra i reperti esposti c'è anche una roncola dell'Età del bronzo, donata alla Fondazione, che testimonierebbe l'origine trentina di questo strumento-chiave in varie epoche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giro d'Italia 2020: in Trentino due tappe fondamentali, ed un passo inedito

  • Vino DOC falso da Pavia a Lavis: blitz della Guardia di Finanza

  • Gardaland: apre il parco acquatico Lego, ecco come sarà

  • Vino DOC contraffatto: perquisizioni in Trentino, blitz all'alba e sette arresti

  • Padre e figlio bracconieri denunciati in Val di Sole: stavano decapitando un cervo

  • Tragedia a Villazzano: anziana muore intrappolata nell'incendio

Torna su
TrentoToday è in caricamento