Al Molin de Portegnach risuona il blues di Viterbini

  • Dove
    Molin de Portagnach
    Indirizzo non disponibile
    Faver
  • Quando
    Dal 05/03/2016 al 05/03/2016
    21.00
  • Prezzo
    5 euro
  • Altre Informazioni

Insolita location, specialmente in un weekend di neve, per il concerto di un bluesman romano tra i più apprezzati  ambasciatori italiano  delle sonorità del sud degli Stati Uniti. Adriano Viterbini, chitarra e voce dei Bud Spencer Blues Explosion, si esibirà al Molin de Portegnach, centro di aggregazione giovanile di faver in Val di Cembra, portando i brani del suo repertorio solista, un lavoro strumentale ed intimo che sta portando il chitarrista nei club di tutta Italia. Dopo il fortunato esordio solista Goldfoil, Adriano Viterbini, già chitarra e voce dei Bud Spencer Blues Explosion, dà alla luce per Bomba Dischi/Goodfellas il suo secondo lavoro intitolato Film O Sound, un “album globetrotter”, crocevia tra i suoni del nord e del sud del mondo, un viaggio attraverso l’Africa, il Sud America e gli States. Ad aprire la serata saranno i Curly Frog and the Bluesbringers, band trentina che, concerto dopo concerto, sta conquistando sempre più il pubblico con un mix di jazz, blues e rock'n'roll fedele alle origini ed al tempo stesso più vivo che mai. Il concerto inizierà alle ore 21.00, il costo d'ingresso alla serata è di 5 euro.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Natale a Trento, la piazza dei Bambini

    • Gratis
    • dal 23 novembre al 26 dicembre 2020
    • Piazza Santa Maria Maggiore
  • Sospeso a dicembre il Mercatino dei Gaudenti

    • Gratis
    • dal 14 novembre al 19 dicembre 2020
    • Piazza Dante
  • Caravaggio, Burri, Pasolini: la grande mostra al Mart (SOSPESA)

    • dal 9 ottobre 2020 al 14 febbraio 2021
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea
  • Trentinowinefest, gli eventi dell'autunno 2020

    • dal 11 ottobre al 8 dicembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TrentoToday è in caricamento