Transiti, appuntamento con Julia Kent, Ramon Moro e Paolo Spaccamonti

Sabato 1 febbraio l'orami tradizionale appuntamento per la rassegna Transiti con la sonorizzazione di un film.

Quest'anno è il turno di Carl Theodor Dreyer, rappresentato da un caposaldo della sua produzione: “Vampyr”, horror d’impronta surrealista realizzato dal regista danese nel 1932, subito dopo “La passione di Giovanna d’Arco”, e divenuto nel tempo oggetto di culto.

A musicarlo dal vivo sono i quotati strumentisti torinesi Paolo Spaccamonti (chitarra e sintetizzatore) e Ramon Moro (tromba e flicorno), già in coppia nel 2016 per la colonna sonora de “I cormorani” di Fabio Bobbio, insieme alla violoncellista canadese Julia Kent, anni fa nella formazione dei Johnsons che affiancava Antony Hegarty: artista abituata a sconfinare in ambito cinematografico (un suo brano figurava in “This Must Be the Place” di Paolo Sorrentino), nonché verso la danza e il teatro.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Il suono del mattino alla Badia di San Lorenzo

    • dal 26 giugno al 30 settembre 2020
    • Badia San Lorenzo

I più visti

  • L'estate nei castelli trentini

    • dal 2 giugno al 30 settembre 2020
    • vedi info
  • Guida alle birre d'Italia in Trentino

    • dal 25 agosto al 3 novembre 2020
    • vedi programma
  • Uffizi in Passeier, una nuova mostra alle Gallerie

    • Gratis
    • dal 1 luglio al 1 novembre 2020
    • Le Gallerie Piedicastello
  • Il suono del mattino alla Badia di San Lorenzo

    • dal 26 giugno al 30 settembre 2020
    • Badia San Lorenzo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TrentoToday è in caricamento