Torbole Beach Ska Fest, con Vallanzaska e Radiofontani Soundsystem

Sabato 6 agosto alle Foci del Sarca ci sarà il Torbole Beach Ska Fest, con il gruppo "Vallanzaska", attivo da oltre vent'anni sulla scena italiana, a scaldare l'atmosfera. A continuare la serata il soundsystem locale di Radiofontani, per mantenere l'atmosfera in levare fino a fine serata. Costo del biglietto 4 euro, con una bibita in omaggio.


Vallanzaska:
I Vallanzaska sono una tra le più note ed afermate band della scena alternatva italiana. Negli anni si sono fat apprezzare anche nel circuito mainstream pur mantenendo sempre intata la propria credibilità e l'impegno. Il loro stle è per lo più scanzonato ed ironico, come la scena milanese degli anni sessanta/setanta di Gaber e Jannacci, Cochi e Renato e altri a cui si ispirano e che mischiavano come loro ironia, poesia e atenta osservazione sociale. Nascono a Milano nel 1991 il giorno di San Valentno e prendono il nome dal famoso bandito Renato Vallanzasca. Nel 2016 compiono i loro primi 25 anni di carriera che saranno festeggiat con un ricco Tour che toccherà le principali cità italiane.

Facebook:
https://www.facebook.com/Vallanzaska/?fref=ts

RadioFontani Sound System:
RadioFontani è un progetto che nasce all'inizio del 2011 dalla passione per la roots music, il reggae delle origini nato in Jamaica negli anni '70 come espressione di lotta per i diritti e di liberazione da ogni forma di
oppressione. Contro la tendenza commerciale, RadioFontani vuole promuovere il messaggio cosciente del reggae autentico rifiutando ogni deriva omofoba, sessista e aggressiva, abbracciando la spinta della
filosofia rasta che si oppone alle diseguaglianze sociali del sistema.
Da qui la necessità di costruire un sound system per poter suonare liberi e indipendenti in una piazza, in un parco, in un bosco o nei centri sociali.
Dopo più di 1 anno e mezzo di lavoro, qualche acquisto, molte riparazioni di vecchi pezzi recuperati e svariati test, Fiaba (Selecta) e Allo (voce), grazie al costante e prezioso aiuto dell'amico Paolo Cappelletti (sound maker), realizzano quello che oggi si chiama RadioFontani Sound
System: la prima esperienza in Trentino di autocostruzione e diffusione della roots music amplificata da un muro sonoro di 8000 watt suddiviso in 3 vie. Un furgone Ford Transit del 77 è il mezzo con il quale si trasporta tutto quello che serve per le positive vibrations: casse,
trombe, cavi, mixer, dischi, amplificatori, piatto, microfoni...
A metà 2012 entra a far parte del gruppo una nuova splendida voce femminile, Leila, dal timbro caldo marcatamente soul. Nel 2013 la crew si allarga con un'altra selecta, Cami, dallo stile ska rocksteady & early reggae, e con Franz, chitarrista dall'anima blues.
Le “session” sono caratterizzate dal suono graffiante dei vinili Roots Reggae e Dub selezionati talvolta con richiami alla musica Soul e Funk in levare. Allo e Leila cantano sulle versions alternando alle liriche
originali i loro testi di critica radicale al sistema di Babylon.
Oltre alle voci intervengono saltuariamente in sperimentazioni live altri musicisti con fisarmonica, sax o percussioni, valorizzati da delay e riverberi, rimanendo nel suono classico dello stile dei primi sound systems.
Facebook:
https://www.facebook.com/RadioFontani/?fref=ts

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Musica classica e rock: concorso per band

    • Gratis
    • dal 2 marzo al 11 aprile 2021
    • Fondazione Caritro

I più visti

  • Torna il cineforum del San Marco

    • dal 22 settembre 2020 al 16 marzo 2021
    • Teatro San Marco
  • Caravaggio, Burri, Pasolini: la grande mostra al Mart

    • dal 9 ottobre 2020 al 5 aprile 2021
    • Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea
  • Al Muse una foresta di luce, da ascoltare

    • Gratis
    • dal 18 dicembre 2020 al 31 maggio 2021
    • MUSE - Museo delle Scienze di Trento
  • Le mostre del Mart a Trento: Salvotti alla Civica, Moggioli alle Albere

    • dal 3 febbraio al 4 aprile 2021
    • Palazzo delle Albere
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TrentoToday è in caricamento