rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Eventi Rovereto

Le signore delle cime. Storie di alpiniste e delle loro imprese

Mercoledì sera, al teatro alla Cartiera di Rovereto

"Le signore delle cime: storie di alpiniste e delle loro imprese" è un reading teatrale immerso nelle suggestioni sonore eseguite dal vivo dal Coro di Sant’Ilario, con un repertorio dedicato alla tradizione musicale di montagna. Il racconto, che vuole rendere omaggio alla storia di sei donne protagoniste di grandi avventure e "aprire una via" alla diffusione del contributo che tutte loro hanno dato all’alpinismo nazionale e mondiale, sarà in scena al Teatro alla Cartiera di Rovereto, nella Giornata Internazionale della Donna.

È la storia esemplare di sei donne che hanno sfidato non solo la montagna ma una cultura della montagna che le vedeva relegate a ruoli secondari, guadagnando nel tempo posizioni di rilievo, conquistando cime e attaccando pareti: Henriette d’Angeville, Gertrude Bell, Mary Varale, Nini Pietrasanta, Renata Rossi e Serena Fait.

Sei donne scelte in rappresentanza di un numero ben più vasto di alpiniste che dalla fine dell’Ottocento ad oggi hanno contribuito ad affermare la presenza femminile in uno sport a lungo considerato degli uomini e per gli uomini. Il testo, ispirato al libro di Chiara Todesco “Le signore delle Cime”, è una produzione “Rifiuti Speciali”, realizzato con il contributo di Fondazione Caritro e Assessorato alle pari opportunità della Provincia Autonoma di Trento e il sostegno della Community Donne di Montagna. La pièce teatrale, di Manuela Fischietti con Federica Chiusole, è inserita all’interno di Scenario Trentino, rassegna che il Comune di Rovereto, in collaborazione con il Coordinamento Teatrale Trentino, dedica a spettacoli di compagnie teatrali, attori, registi e drammaturghi provenienti dal territorio provinciale.

A fare da sottofondo al racconto di queste incredibili imprese, le musiche scelte ed eseguite dal vivo dalle splendide voci del Coro di Sant’Ilario.

"Nella Giornata Internazionale della Donna - spiega l’Assessora Micol Cossali - abbiamo voluto portare esempi positivi, donne che hanno letteralmente aperto una via in un cammino di emancipazione e conquista di pari diritti che passa anche attraverso la capacità di essere protagoniste di imprese come quelle raccontate in questa opera teatrale. “Le signore delle Cime” lancia un messaggio importante attraverso il linguaggio della narrazione scenica e della musica, raggiungendo così un pubblico eterogeneo e sapendo coinvolgere, in modo trasversale, generazioni diverse. Un ringraziamento particolare a tutte coloro che si sono impegnate per portare in scena questo testo e al Coro Sant’Ilario per aver contribuito a renderlo unico".

L'evento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le signore delle cime. Storie di alpiniste e delle loro imprese

TrentoToday è in caricamento