Mercoledì, 12 Maggio 2021
Eventi

Fisherman's Friend Strongmanrun il 21 settembre, attesi in 5 mila

“La forza di quest'evento è che se lo si prova non se ne può più fare a meno. Si tratta di una corsa in grado di coinvolgere tutti, dai nonni ai giovani

Ironia, forza e partecipazione. Queste le parole chiave della Fisherman's Friend Strongmanrun 2013, presentata oggi nella prestigiosa Sala Montanelli in via Solferino a Milano. L'evento, promosso da RCS Sport a Rovereto, si svolgerà il 21 settembre e coinvolgerà tutta la città con numerosi eventi e un percorso che toccherà le piazze e le vie del centro storico. Nel corso della conferenza stampa il Sindaco di Rovereto Andrea Miorandi ha ricordato l'entusiasmo con il quale la città attende questa manifestazione, con la nascita di una vera e propria comunità sul web che condivide immagini ed emozioni sulla Strongmanrun. “Quest'anno si entra nel vivo – ha detto il Sindaco, proseguendo poi  - si partirà dal cuore della città, il Mart, e tutto il centro sarà coinvolto attraverso l'organizzazione di eventi collaterali e l'accoglienza dei partecipanti”. 

Il percorso è stato illustrato dall'Assessore allo sport del Comune di Rovereto Franco Frisinghelli e da Andrea Trabuio, responsabile eventi e partecipazione di massa di RCS Sport. Partenza e arrivo saranno in Corso Bettini con il Mart sede del villaggio della Strongmanrun e della grande festa di inaugurazione. Il tracciato della competizione, della lunghezza di 9,5 km circa, da percorrere due volte, toccherà poi tutte le principali piazze del centro e il lungo Leno e sarà arricchito da numerosi ostacoli, naturali e artificiali, dei quali, però, non è stato ancora svelato nulla. Particolarmente impegnativa la parte in salita verso Noriglio con una pendenza del 15%. È partita in contemporanea anche la ricerca volontari per aiutare nella preparazione e gestione della corsa. Per informazioni è possibile rivolgersi all'Ufficio Sport del Comune di Rovereto. 

L'edizione 2013 vedrà inoltre un numero di iscritti maggiore, raggiungendo quota 5000. Un traguardo ormai vicino, visto che il numero dei partecipanti già prenotati per il via si avvicina oggi a 4000. La parola è passata poi a Geraint Jenkins, Fisherman's Friend regional manager, che ha raccontato la storia e l'evoluzione della Strongmanrun, dalla prima edizione in Germania con 1700 partecipanti agli attuali 12 mila, da un solo Paese ospite a otto, tra i quali dal 2012 anche l'Italia con Rovereto. “La forza di quest'evento – ha ricordato Jenkins – è che se lo si prova non se ne può più fare a meno. Si tratta di una corsa in grado di coinvolgere tutti, dai nonni ai giovani, e che in ogni sua edizione affianca lo sport, il divertimento e l'aiuto reciproco”

La Strongmanrun, infatti, è unica da questo punto di vista, con un grande spirito di solidarietà tra i partecipanti, che si supportano a vicenda durante la corsa. Una caratteristica alla base della collaborazione con l'associazione umanitaria Oxfam Italia, attiva nella lotta contro la fame nel mondo, che offre la possibilità di correre facendo del bene. L'associazione regalerà infatti il pettorale a tutti coloro che saranno in grado di raccogliere 150 euro di fondi da devolvere ai progetti in cui è impegnata in tutto il mondo. Per promuovere questa possibilità Oxfam ha creato un video presentato oggi in conferenza stampa da Paolo Pezzati, Responsabile community fundrising Oxfam Italia, e Nadia Toffa delle Iene, protagonista del video con Mauro Casciari. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisherman's Friend Strongmanrun il 21 settembre, attesi in 5 mila

TrentoToday è in caricamento