rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Eventi Rovereto

A quale ceppo genetico appartenevano gli antichi abitatori del Trentino Alto Adige e che aspetto dovevano avere? 

A queste e ad altre domande  risponde l'ultimo "Venerdì dell' Archeologia 2021" per gli appassionati delle origini, al Museo di Scienze e Archeologia di Roveto in Borgo Santa Caterina

A quale ceppo genetico appartenevano gli antichi abitatori del Trentino Alto Adige e che aspetto dovevano avere? A queste e ad altre domande  risponde l'ultimo "Venerdì dell' Archeologia 2021" per gli appassionati delle origini, al Museo di Scienze e Archeologia di Roveto in Borgo Santa Caterina.

L'incontro di venerdì 5 alle 18, in presenza al Museo e sul Canale youtube della Fondazione Museo Civico è con Valentina Coia e Alice Paladin, dell’Istituto per lo studio delle mummie Eurac Research di Bolzano e riguarda l'Indagine genetica su resti umani preistorici del Trentino Alto Adige

Lo studio del DNA antico in reperti umani è una frontiera che allarga i suoi orizzonti  con l’affinarsi delle tecniche di analisi. Oltre alle caratteristiche dell'individuo, si possono approfondire gli studi dell’evoluzione e la storia delle popolazioni sfruttando questo nostro  inesauribile archivio biologico. 

La serata, in particolare, presenta gli studi più recenti sui resti umani del Trentino Alto Adige dell'Istituto per lo studio delle mummie Eurac Research di Bolzano.

I Venerdì dell'Archeologia sono organizzati dalla Società Museo Civico con la Fondazione Museo Civico e la Fondazione Comel, con il sostegno del Comune di Rovereto, la Comunità della Vallagarina, in collaborazione con Iprase.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A quale ceppo genetico appartenevano gli antichi abitatori del Trentino Alto Adige e che aspetto dovevano avere? 

TrentoToday è in caricamento